menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ai domiciliari, ma deve tornare in carcere: cerca di sfuggire alla polizia, bloccato 33enne

L'uomo è stato bloccato dagli agenti in viale della Repubblica, dopo un breve tentativo di fuga a piedi

Nel pomeriggio di venerdì, agenti della Squadra Mobile hanno arrestato in viale della Repubblica, dopo un breve inseguimento a piedi, Michele Cucumazzo, 33enne con precedenti di polizia, in esecuzione del provvedimento di revoca degli arresti domiciliari e ripristino della detenzione in carcere, emesso dall’Ufficio di Sorveglianza presso il Tribunale di Bari. L’arrestato, nonostante l’alt polizia intimato dai poliziotti, ha tentato di sottrarsi alla cattura, fuggendo a piedi, ma è stato poco dopo raggiunto ed arrestato. Lo stesso, dopo le formalità di rito è stato condotto in carcere, a disposizione dell’A.G. procedente.

L'arresto è avvenuto nell'ambito di servizi straordinari di controllo del territorio "ad alto impatto", che hanno riguardato in particolare i quartieri Carbonara, Ceglie, Carrassi, San Pasquale e Poggiofranco, ha eseguito impiegando il personale del Commissariato di P.S. di Bari Nuova Carrassi, del Reparto Prevenzione Crimine“Puglia Settentrionale”, della locale Squadra Mobile, della Polizia Amministrativa ed unità cinofile antidroga e antiesplosivo dell’UPGSP.

Durante le operazioni sono stati inoltre eseguiti 4 posti di controllo, nell’ambito dei quali sono state controllate 33 persone, di cui 10 con precedenti di polizia; 150 i veicoli controllati, di cui 131 con il nuovo Sistema Mercurio che ha consentito anche di recuperare un veicolo di provenienza furtiva, restituito immediatamente al legittimo proprietario; sono state eseguite 6 perquisizioni domiciliari, tutte con esito negativo, e sono stati controllati 8 detenuti domiciliari. Tre gli esercizi commerciali controllati, con la contestazione di  sei violazioni amministrative per mancata esposizione di autorizzazioni e per assenza di copricapo del personale addetto alla somministrazione di alimenti per un valore complessivo di 2000 euro  di sanzioni. Le persone complessivamente identificate e controllate sono state 85 di cui 11 con precedenti di Polizia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento