Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Altamura, un albero per ogni bambino nato

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Il meetup 5 Stelle - Altamura, ha protocollato a mezzo pec mail una mozione volta alla "Applicazione della legge 14 gennaio 2013 n. 10 : Obbligo per il comune di residenza di porre a dimora un albero per ogni neonato, a seguito della registrazione anagrafica"
Con la mozione si vuole sollecitare l'Amministrazione Comunale a porre in essere le misure necessarie per ottemperare alla disposizione normativa indicata in oggetto. Nello specifico si osserva che è entrata in vigore lo scorso 16 febbraio 2013, la nuova legge che obbliga i Comuni sopra i 15.000 abitanti a piantare un albero per ogni bambino registrato all'anagrafe o adottato: la norma, specificatamente la legge n.10 del 14 gennaio 2013, riprende in realtà un vecchio "obbligo" introdotto in Italia con la "legge Cossiga-Andreotti" n.113 del 29 gennaio 1992.
Così adeguandosi, il Comune di Altamura potrà contribuire all'obbiettivo della Repubblica Italiana di "perseguire, attraverso la valorizzazione dell'ambiente e del patrimonio arboreo e boschivo, l'attuazione del protocollo di Kyoto, ratificato ai sensi della legge 1º giugno 2002, n. 120, e le politiche di riduzione delle emissioni, la prevenzione del dissesto idrogeologico e la protezione del suolo, il miglioramento della qualità dell'aria, la valorizzazione delle tradizioni legate all'albero nella cultura
italiana e la vivibilità degli insediamenti urbani" (Art. 1 comma 1 legge n.10 del 14 gennaio 2013).
Pertanto si è invitato il Comune di Altamura, in ottemperanza alla legge, a porre a dimora un albero, nel territorio comunale, entro sei mesi dalla registrazione di ogni neonato residente e di ciascun minore adottato. Inoltre si è sollecitato l'Ufficio Anagrafico del Comune di Altamura, a fornire le informazioni dettagliate circa la tipologia dell'albero e il luogo dove l' albero è stato piantato alla persona che ha richiesto la registrazione anagrafica. Nel giorno prescelto per la messa a dimora, che si è suggerita nella "Giornata nazionale degli alberi" il 21 Novembre, si potrebbero invitare a partecipare alla manifestazione oltre i bambini e le autorità civili e religiose, anche i genitori per far si che l'evento diventi una vera è propria festa e si crei un senso di custodia e di cura tra il bambino e l'albero dedicatogli.
Di tal ché, si è chiesto all'Amministrazione comunale, di trovare spazi verdi esistenti o superfici nuove adatte ad accogliere le piantagioni arboree privilegiando parchi pubblici, istituti scolastici ed aree verdi attrezzate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altamura, un albero per ogni bambino nato

BariToday è in caricamento