Resta il rischio alga tossica sul litorale barese: valori ancora elevati a San Giorgio e Santo Spirito

Il Comune rende noti i dati dei prelievi effettuati dall'Arpa il primo agosto: concentrazione oltre i limiti previsti nei punti di rilevamento a lido Trullo e lido Lucciola

Crescono ancora le concentrazioni di alga tossica lungo la costa barese. Le ultime rilevazioni dell'Arpa, effettuate in data primo agosto, hanno evidenziato una "concentrazione elevata" di Ostrepsis Ovata a Santo Spirito e San Giorgio. A renderlo noto è lo stesso Comune, attraverso un avviso pubblicato sul proprio sito. I valori, dunque, sono ancora "oltre i limiti indicati dalle nuove linee guida del Ministero della Salute", sia per quanto riguarda il punto di rilevamento sul litorale sud (lido Trullo a San Giorgio) che a nord (lido Lucciola a Santo Spirito). Sono ulteriormente cresciuti, dunque, i valori anche sulla costa a nord, dove fino a luglio era stata rilevata una presenza "modesta" dell'alga.

Quando colpisce l'alga tossica e cosa provoca

L'Ostreopsis diventa nociva solo quando fiorisce, cioè nel mondo in cui prolifera raggiungendo concentrazioni elevate. Le condizioni metereologiche e marine favorevoli alla proliferazione e diffusione dell'alga sono la presenza di fondali costieri di natura rocciosa, la presenza di barriere artificiali (barriere frangiflutti), il protrarsi per parecchi giorni di caldo, elevata temperatura dell'acqua e mare calmo. La tossina prodotta dall'alga può irritare per contatto diretto con l'acqua di mare ma, nella maggior parte dei casi, è l'inalazione di un aerosol marino che si forma in presenza di forte vento e mareggiate che seguono periodi di calma. I sintomi , di carattere temporaneo, si presentano dopo 2 - 6 ore dall'esposizione e regrediscono, di norma, dopo 24 - 48 ore senza ulteriori complicazioni. I sintomi più frequenti sono: febbre, faringite, tosse, difficoltà respiratoria, cefalea, raffreddore, lacrimazione, dermatite, nausea e vomito. Tali sintomi sono solitamente transitori e generalmente non richiedono alcun tipo di trattamento.

Come evitare i disturbi

Evitare di stazionare lungo le coste rocciose durante le mareggiate che si verificano subito dopo periodi di calma. In presenza di sintomi ricollegabili all'alga tossica è necessario allontanarsi dalla spiaggia. Talvolta sono sufficienti spostamenti di alcune decine di metri per eliminare o attenuare i malesseri. Vanno protetti in particolare i bambini, gli anziani e le persone affette da patologie dell'apparato respiratorio ad esempio gli asmatici, gli allergici ecc. I sintomi sono solitamente transitori, regrediscono spontaneamente nel giro di poche ore; se persistono o si aggravano è opportuno consultare il proprio medico curante. Il ricorso al pronto soccorso dovrà essere riservato solo ai casi più gravi e persistenti.

LARPA Puglia comunque tiene sotto controllo il fenomeno  con un monitoraggio continuo, con risultati che vengono pubblicati sul sito dell'agenzia per l'ambiente con cadenza quindicinale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento