Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Alga tossica, il litorale barese resta a rischio

Ancora alti i valori rilevati dall'Arpa, il Comune avverte i bagnanti: vento forte e mare mosso, previsti per il prossimo weekend, potrebbero far aumnetare i disturbi causati dall'Ostreopsis ovata

Resta ancora alto il rischio di disturbi legati alla presenza dell'alga tossica sul litorale barese. Le ultime rilevazioni compiute dall'Arpa hanno confermato la presenza ancora abbondante della Ostreopsis ovata. Per questo il Comune di Bari in questi giorni ha invitato i bagnanti a prestare attenzione, per evitare di incorrere nei malori provocati dall'alga.

In particolare, le condizioni meteo che stanno caratterizzando questi ultimi giorni di agosto - vento e mare mosso - favoriscono la formazione di quell'aerosol tossico che in alcuni soggetti può provocare i classici disturbi della Ostreopsis ovata, come tosse, febbre, irritazione della gola e degli occhi.  Si tratta di sintomi che solitamente regrediscono spontaneamente nel giro di 24 ore al massimo; in caso contrario è opportuno consultare il proprio medico.

Per limitare il più possibile i disagi, il Comune invita a "evitare di stazionare lungo le coste rocciose durante le mareggiate che si verificano subito dopo periodi di calma. In presenza di sintomi ricollegabili all'alga tossica è necessario allontanarsi dalla spiaggia". "Talvolta - spiega una nota del Comune - sono sufficienti spostamenti di alcune decine di metri per eliminare o attenuare i malesseri. Vanno protetti in particolare i bambini, gli anziani e le persone affette da patologie dell'apparato respiratorio, ad esempio gli asmatici e gli allergici".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alga tossica, il litorale barese resta a rischio

BariToday è in caricamento