Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Alga tossica, continua l'emergenza. Arpa: "Molto abbondante"

Continua a crescere l'emergenza relativa all'Ostreopsis ovata, l'alga rossa responsabile di malori, febbre e irritazioni. A Bari, soprattutto nel tratto fra Torre Quetta e Torre a Mare, l'Arpa la definisce molto abbondante

Nonostante le rassicurazioni di enti locali e Comune, l'emergenza 'alga tossica' non accenna a diminuire. Anzi, l'allarme relativo all'Ostreopsis ovata potrebbe iniziare davvero a creare qualche preoccupazione sensata. L'Arpa (Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambinete) ha infatti diffuso i risultati relativi ai prelievi effettuati in diversi punti del litorale barese, e non solo, con esiti decisamente non rassicuranti: i campioni analizzati in laboratorio prelevati nei pressi del lido 'Il Trullo', fanno affermare ai tecnici dell'Arpa come l'alga sia "molto abbondante" in tutto il tratto di costa che va da Torre Quetta fino a Torre a Mare. E le reazioni ottenute paiono confermare il tutto visto che, ad esempio, un gran numero di persone presenti presso il camping San Giorgio domenica ha accusato febbre e irritazioni varie. Stessa situazione anche per il tratto costiero fra Bisceglie e Molfetta: anche qui, infatti, i controlli effettuati dall'Arpa hanno evidenziato grosse concentrazioni di Ostreopsis ovata. Per questo motivo, alle raccomandazioni fatte nei giorni scorsi dai comuni, si sono aggiunte anche quelle dell'Arpa che invita i bagnanti a non presenziare sulle spiagge in questione in presenza di forte vento e mare agitato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alga tossica, continua l'emergenza. Arpa: "Molto abbondante"

BariToday è in caricamento