Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca San Girolamo - Fesca / Strada San Girolamo

San Girolamo, amianto nell'area dell'ex scuola Duse. Sos Città: "Subito bonifica"

La denuncia dellì'associazione: nella zona sono stati abbandonati dei rifiuti in eternit, coperti solo con buste e pietre. I cittadini, intimoriti per la propria salute, chiedono la bonifica dell'area

L'annosa questione della Fibronit, i roghi nelle campagne del IV Municipio: Bari, come tante altre città in Italia è ancora costretta a fare i conti con l'amianto e con i problemi derivanti dal suo smaltimento. 

L'ultima denuncia in materia di eternit arriva da San Girolamo, dove l'associazione SOS Città, segnala lo stato dell'ex scuola Duse, sita in un terreno tra la via principale del quartiere, Strada San Girolamo, e via Costa.

Da qualche mese l'area è in evidente stato di abbandono dopo che, in seguito ai lavori di bonifica, sono stati ritrovati rifiuti di amianto nel suolo. Come ben noto, l'utilizzo dell'amianto è fuorilegge dal 1992, poiché estremamente dannoso per la salute dell'uomo se inalato. La paura di tumori ai polmoni e malattie respiratorie è proprio ciò che preoccupa i cittadini di San Girolamo.

"Il materiale tossico è stato ricoperto, senza nemmeno troppi accorgimenti, con semplici buste di plastica, mantenute con pezzi di pietra quando in realtà andrebbero completamente sigillati per evitare diffusioni, e abbandonate lì, esposte a tutti i tipi di condizioni climatiche: piogge, afa, sole, umidità...tutti agenti che possono provocare dispersione di amianto nell'aria e conseguente inalazione dello stesso da parte dei cittadini" - denuncia Danilo Cancellaro, presidente di SOS Città - "Bisogna ricordare all'amministrazione comunale che esattamente a 50 mt dal terreno vi è un'altra scuola comunale, il Costa, nonché di fronte, un'altra ancora, la E28, e a qualche centinaia di metri, ancora un'altra, ovvero la nuova Duse. Senza considerare la piazza, la casa di riposo e le abitazioni".

"I cittadini hanno bisogno di chiarezza, hanno bisogno di risposte certe: qui parliamo della salute delle persone e soprattutto dei più piccoli che frequentano le scuole limitrofe, che rappresentano il futuro di questa città!" - commenta il vicepresidente di Sos Città, Dino Tartarino - "L'amministrazione comunale, nella persona dell'assessore all'Ambiente, deve garantire la bonifica e la messa in sicurezza dell'area altrimenti saremo costretti ad avanzare una denuncia alla Procura della Repubblica per danni ambientali, con il sostegno coeso e forte di tutti i cittadini di San Girolamo".

Gli attivisti dell'associazione lamentano il comportamento da parte dell'amministrazione comunale, accusata di aver avviato i lavori in periodo elettorale (maggio 2014) salvo poi abbandonarli una volta eletta. Tutto ciò che chiedono i cittadini è il diritto alla propria salute. 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Girolamo, amianto nell'area dell'ex scuola Duse. Sos Città: "Subito bonifica"

BariToday è in caricamento