Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Poggiofranco / Corso Alcide de Gasperi

Carcere, allarme sovraffollamento: "I detenuti rinchiusi in celle piccole e fatiscenti"

A denunciare la situazione gli operatori sanitari del penitenziario, preoccupati per le condizioni igienico-sanitarie definite "allarmanti" e la scarsa sicurezza

Sovraffollamento, condizioni igienico-sanitarie "al limite", scarsa sicurezza per gli operatori. E' la situazione all'interno del carcere di Bari, denunciata dagli addetti all'assistenza sanitaria nel penitenziario in occasione della prima giornata del 14esimo congresso nazionale della Società italiana di medicina e sanità penitenziaria.

Da "otto a 12 detenuti in celle grandi quattro metri per quattro, dove la maggior parte della superficie calpestabile è occupata dai letti, in condizioni igienico-sanitarie allarmanti in cui la privacy, nell'unico bagno in comune, è garantita da un piccolo separé in compensato e che favoriscono la diffusione delle patologie tra detenuti".

Una situazione allarmante, quella del carcere di Bari, da sempre afflitto dal problema del sovraffollamento: al momento, a fronte di una capienza di circa 380 detenuti, il penitenziario ne ospita circa 550.

Un altro problema sottolineato dagli operatori sanitari riguarda la carenza di personale. Nel carcere di Bari, oltre agli specialisti che all'occorrenza vengono chiamati dall'esterno, lavorano solo cinque medici: tre di sezione e due in convezione. I primi lavorano solo tre ore al giorno e "non sono sufficienti a gestire la situazione: ne servirebbero almeno dieci - evidenzia Abbinante Antonio Abbinante, facente funzione di direttore sanitario della Casa circondariale del capoluogo pugliese - il doppio di quelli attuali". Infine, resta la questione relativa alle scarse condizioni di sicurezza. "La polizia penitenziaria -spiegano gli operatori - è presente solo durante le visite con i medici, mentre noi siamo lasciati soli e possiamo essere aggrediti da un momento all'altro". Inoltre, aggiungono, "se i detenuti vivono in condizioni igienico-sanitarie allarmanti, anche noi siamo costretti a lavorare nello sporco, al freddo e in luoghi umidi: tutta la struttura - concludono - é davvero fatiscente".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere, allarme sovraffollamento: "I detenuti rinchiusi in celle piccole e fatiscenti"

BariToday è in caricamento