menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza abitativa, il Comune pensa all'ex Bonomo: 50 alloggi per famiglie in difficoltà

Il sindaco Decaro ha presentato la proposta all'Agenzia del Demanio: il recupero dell'ex ospedale militare rappresenterebbe una soluzione temporanea per offrire un alloggio a famiglie sotto sfratto

Riqualificare gli spazi dell'ex ospedale militare Bonomo per dare alloggio alle famiglie che versano in condizioni di indigenti o sottoposte a sfratto. E' l'ipotesi al vaglio dell'amministrazione Decaro per dare una risposta al problema sempre più pressante dell'emergenza abitativa.

Mercoledì a Roma il sindaco ha discusso la proposta con il direttore dell'Agenzia del Demanio Reggi. Nell'immobile potrebbero essere ricavati circa 50 alloggi da destinare temporaneamente ad altrettante famiglie.

"Il Comune di Bari - ha commentato il primo cittadino - sarà il primo Comune d’Italia ad avviare una sperimentazione per conto dell'Agenzia del Demanio che ci permetterà, secondo le norme previste dall’art. 26 del decreto Sblocca Italia, di riutilizzare e valorizzare gli immobili dismessi di proprietà del Ministero della Difesa per questi scopi. Tutto si è reso possibile grazie alla tempestività del decreto ministeriale arrivato il 24 dicembre scorso con cui sono stati individuati e messi a disposizione gli immobili utili. Stiamo lavorando positivamente in un’ottica di risparmio di consumo di suolo e di riutilizzo di immobili e aree militari presenti nella nostra città".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento