Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Alpini morti sul Gran Sasso, si tenta recupero da terra

A vuoto anche l'ultimo tentativo in elicottero, compiuto questa mattina: vento, neve e nebbia continuano a complicare le operazioni

Sono riprese questa mattina le operazioni di recupero dei corpi di Giovanni De Giorgi (di Galatina) e Massimiliano Cassa (di Corato), i due alpini pugliesi morti venerdì scorso dopo essere scivolati in un canalone durante un'escursione sul Gran Sasso.

Intorno alle 6.30 un elicottero del 118 ha nuovamente provato a raggiungere la zona in cui si trovano i corpi, ma l'operazione è fallita a causa delle avverse condizioni meteo (vento forte, neve e nebbia). Si è deciso dunque di  procedere squadre da terra: dieci i tecnici impegnati, tra Cnsas e Forestale, nonostante la situazione meteorologica che rende l'operazione rischiosa per gli stessi soccorritori.

I familiari dei due militari, di Galatina e Corato, hanno raggiunto L'Aquila, mentre nei due paesi di origine nei prossimi giorni sarà probabilmente proclamato il lutto cittadino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alpini morti sul Gran Sasso, si tenta recupero da terra

BariToday è in caricamento