Altamura, aggrediti durante i controlli al mercato: feriti due agenti della polizia locale

L'episodio, avvenuto sabato mattina nella cittadina murgiana: i vigili sarebbero stati colpiti da un venditore abusivo, poi dileguatosi. Unimpresa-Casambulanti: "Problema della sicurezza più volte denunciato"

Aggrediti mentre erano impegnati in una serie di controlli nel mercato cittadino, da un venditore abusivo poi riuscito a dileguarsi. Vittime dell'episodio, avvenuto sabato mattina ad Altamura, nell'area mercatale di via Manzoni, due agenti della Polizia locale.

L'aggressore - secondo quanto riferito dall'associazione Unimpresa-Casambulanti, un cittadino straniero - sarebbe riuscito a dileguarsi prima di essere identificato. Solidarietà agli agenti è stata espressa dal sindaco di Altamura, Rosa Melodia. Preoccupazione per la questione sicurezza nell'area mercatale è stata espressa da Unimpresa-Casambulanti: "Stiamo superando abbondantemente qualunque limite. Il problema della sicurezza sta prendendo il sopravvento e questo è drammatico perché incide non solo sul piano economico ma anche sulle persone che ne vengono convolte - afferma in una nota il presidente Savino Montaruli - Proprio alcuni giorni fa abbiamo denunciato un’altra tentata rapina ai danni di un giovane ambulante andriese che si recava al mercato rionale di Matera e solo grazie all’intuito e all’abilità del giovane venditore si è evitata l’ennesima rapina con sequestro di persona. Una tecnica ormai consolidata e registrata nei numerosi episodi criminosi ai danni di ambulanti che percorrono la Corato – Altamura – Matera per recarsi nei mercati e fiere periodiche. La nostra solidarietà nei confronti dei Vigili Urbani aggrediti è incondizionata ma non basta. La nostra indignazione è enorme ma non basta così come non basta più credere che siano episodi che accadono e che accadano ovunque quindi quasi l’abitudine ad accettare passivamente questa situazione. No, non è così. Il clima di sfiducia sta aumentando a dismisura e le conseguenze sul piano sociale potrebbero essere drammatiche. Le Istituzioni le vediamo lontane, le sentiamo assenti e distratte. Persino essere raggiunti dalle Forze dell’Ordine durante questi tentativi di aggressioni e rapine sta diventando difficile, a causa delle esiguità delle forze in campo e le note difficoltà operative.  Le Prefetture ormai non rispondono più e le nostre segnalazioni sembrano non avere alcun effetto. Noi non ci rassegniamo e andremo avanti stando sempre in prima linea".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

  • Calano le occupazioni delle terapie intensive covid in Puglia: migliora anche il trend dei contagi sui tamponi eseguiti

  • Spostamenti ingiustificati fuori Comune, cibi e bevande consumati nei pressi di bar e locali: controlli anticovid e multe nel Barese 

Torna su
BariToday è in caricamento