menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ambulante pachistano picchiato da un gruppo di ragazzi, brutale aggressione a Torre a Mare

Il giovane venditore picchiato a sangue dal branco per aver cercato di difendersi da un tentativo di furto della merce. Gli aggressori lo hanno anche colpito alla testa con una bottiglia di vetro

Preso a calci e schiaffi, colpito alla testa con una bottiglia di vetro, picchiato dal branco per aver reagito ad un tentativo di furto della merce. Vittima della brutale aggressione, avvenuta martedì sera nei pressi del porticciolo di Torre a Mare, un venditore ambulante 30enne di origini pachistane. Si tratta del secondo episodio avvenuto a Bari nel giro di breve tempo, dopo il caso di alcuni giorni fa a Madonnella.

Ad aggredire l'uomo sarebbe stato un gruppo composto da una decina di giovani, tra cui anche due ragazze. Secondo le testimonianze di chi era sul posto ed è intervenuto in soccorso dell'ambulante aggredito, il gruppo si era avvicinato cercando di portando via la merce esposta, accessori per cellulari e oggetti di bigiotteria. L'uomo ha reagito protestando, ma a quel punto è scattata la brutale aggressione. 

L'uomo è stato soccorso dal personale del 118 e trasportato in ospedale, mentre la polizia, intervenuta sul posto, ha ascoltato i testimoni per cercare di identificare gli aggressori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento