Cronaca Libertà / Via Gioacchino Murat, 59

La caserma Macchi ospiterà un ambulatorio per i finanzieri: firmato l'accordo con l'Asl

I primi servizi erogati nella struttura sul lungomare saranno prestazioni cardiologiche ed ortopediche al personale in servizio o in congedo e ai loro familiari

"La comunità pugliese è consapevole dell’impegno costante e della serietà con i quali gli uomini della Guarda di Finanza svolgono le loro competenze.  Non siamo indifferenti a tutto questo e la firma del protocollo odierno è un segno di questa attenzione". Con queste parole il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha aperto questa mattina la cerimonia per la firma del protocollo tra la Asl e la Guardia di Finanza pugliese per l'apertura di un poliambulatorio, nel quale saranno erogati servizi sanitari a finanzieri in servizio o in congedo

Protocollo GdF-2La struttura troverà spazio nel Comando regionale della Guardia di Finanza - ospitato nella caserma Macchi sul lungomare - e i militari potranno inizialmente ricevere effettuare visite cardiologiche e ortopediche pagando secondo il tariffario regionale. In futuro si conta comunque di aumentare il numero di specialisti che lavoreranno nel poliambulatorio. Alla firma del protocollo, oltre ad Emiliano, hanno partecipato il comandante regionale della Gdf, il generale Vito Augelli, e il direttore generale della Asl Bari, Vito Montanaro.

"Le attività - ha spiegato Montanaro - hanno la finalità di rafforzare l’attività di assistenza e protezione sociale nei confronti degli appartenenti al Corpo della Guardia di finanza e loro familiari; fornire ad essi un’organica e qualificata consulenza medica specialistica al fine di poter meglio affrontare le problematiche attinenti la sfera della salute tenendo in debita considerazione il fatto che, in virtù della propria professione, gli appartenenti al Corpo sono spesso costretti a trasferimenti in tutto il territorio nazionale, trovandosi molte volte ad affrontare situazioni di precaria salute alle quali si aggiunge il disagio causato dalla scarsa conoscenza delle potenzialità operative delle strutture medico-ospedaliere presenti nel territorio in cui si presta la propria attività di servizio". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La caserma Macchi ospiterà un ambulatorio per i finanzieri: firmato l'accordo con l'Asl

BariToday è in caricamento