Cronaca

"Reintegro per ex lavoratori Amgas": coppia barese lo attende dal 2012

E' la storia di due coniugi, impiegati nel call center dell'azienda. Il giudice del lavoro ha disposto la conversione dei loro contratti, ritenuti introvabili, a tempo indeterminato. La municipalizzata ha anche perso un ricorso in appello

Attendono da ottobre 2012 di essere reintegrati al lavoro dall'Amgas, dopo una sentenza emessa dal giudice del lavoro che chiede la conversione dei loro contratti in rapporti a tempo indeterminato. E' la storia di una coppia barese, Rossella Macchia e suo marito Giuseppe Campione, con 3 figli a carico, lei attualmente disoccupata e lui precario in un call center: tra il 2003 e il 2004 hanno lavorato parti time per l'Amgas Spa e poi per l'Amgas Srl come operatori del call center, con contratti, secondo l'azienda, a tempo determinato

Non ci sarebbe però traccia dei loro contratti di assunzione. Il giudice del Lavoro di Bari, Pietro Mastrorilli, ha accolto, il 23 ottobre 2012, il ricorso dei lavoratori. Per il loro legale, Saverio Marco Macchia, il giudice ha affermato la "nullità delle clausole appositive dei termini dichiarando per l’effetto la loro conversione in contratti a tempo indeterminato con ordine di immediata riammissione in servizio dei due lavoratori presso Amgas Srl e obbligo di corrispondere tre mensilità ciascuno". I lavoratori, dal giorno della sentenza attendono di essere reintegrati. Nel dicembre 2012 l'azienda aveva fatto appello contro la sentenza, chiedendo anche la sospensione, tutto rigettato nel giugno scorso dalla Corte d'Appello, confermando l'ordine di riammissione in servizio e fissando la discussione della vicenda nel merito al 28 aprile 2015. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Reintegro per ex lavoratori Amgas": coppia barese lo attende dal 2012

BariToday è in caricamento