Cronaca

Tragedia nel Salento, surfista barese annega nelle acque di Porto Cesareo

Andrea Scalera, 37 anni, era uscito in mare per fare kitesurf insieme ad alcuni amici. Il giovane sarebbe stato sbalzato sulla superificie dell'acqua da una forte raffica di vento, e dopo aver perso i sensi, è annegato

Era uscito in mare per fare kitesurf insieme ad un gruppo di amici. Ma quella che avrebbe dovuto essere una giornata di divertimento si è trasformata in tragedia. E' accaduto questa mattina nel tratto di mare antistante il Bacino Grande, a Porto Cesareo, nel Salento. A perdere la vita un surfista barese di 37 anni, Andrea Scalera.

Nonostante le avverse Tragedia in mare: surfista 37enne sbalzato da una raffica di vento muore annegato
 condizioni„
condizioni meteo,
con raffiche di vento che nel corso della mattinata hanno raggiunto 40 chilometri orari,
i ragazzi avevano deciso di entrare comunque in acqua per praticare kitesurfing, ambulanza-9-3sport acquatico che consiste nel farsi trascinare da una sorta di aquilone grazie alla forza del vento.

Andrea era appena entrato in mare allacciato al suo kitesurf, quando una forte raffica di vento lo ha sollevato dalla superficie dell'acqua, per poi farlo ricadere violentemente diversi metri più in là. Il 37enne, tramortito, non sarebbe più riuscito a reagire. Avrebbe perso i sensi, e sarebbe annegato. I suoi amici, quando si sono resi conto della situazione, lo hanno raggiunto, riportandolo a riva. Ma tutti i tentativi di rianimarlo, fatti anche dal personale del 118 accorso sul posto, si sono rivelati inutili.

* L'ambulanza sul luogo della tragedia  - Foto © Lecceprima.it

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia nel Salento, surfista barese annega nelle acque di Porto Cesareo

BariToday è in caricamento