menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasportava animali esotici nel furgone senza impianto refrigerante: denunciato

Deferito all'autorità giudiziaria un ceco, alla guida del furgone con oltre 300mila esemplari, tra cui squali. E' stato fermato vicino Molfetta

Pesci tropicali, insetti, topi domestici, larve e alcuni squali: oltre 300mila esemplari esotici trasportati in un furgone senza impianto refrigerante, quindi con temperature elevate che hanno portato anche alla morte di diverse migliaia di animali. A scoprirlo sono stati i finanzieri del Gruppo Pronto Impiego di Bari, che hanno fermato il veicolo vicino al casello autostradale di Molfetta.

A guidare il furgone - con targa straniera - era un cittadino della Repubblica Ceca. Per il caldo che si era formato nel vano posteriore, erano morti oltre 3500 degli animali trasportati, specie spesso anche rare, che sarebbero stati venduti agli acquirenti che non potevano sapere di questi maltrattamenti. Con l'aiuto dei veterinari della Asl gli esemplari sono stati salvati e trasferiti in sicurezza presso alcune strutture della zona, specializzate nella cura e sostentamento di animali esotici.

L'autista è stato denunciato per maltrattamento e abbandono di animali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento