Annino Gargano lascia Bari: il capo della Squadra mobile promosso Questore

Arrivato nel gennaio 2017, è stato promosso al ruolo di dirigente superiore. Tra i risultati conseguiti durante il suo incarico, gli arresti per l'omicidio Tarantino a Bitonto e l'ultimo blitz che ha colpito i clan Mercante e Strisciuglio

Dalla guida della Squadra Mobile di Bari alla nomina a Questore. Annino Gargano, attuale dirigente della Mobile, è stato promosso ieri al ruolo di dirigente superiore.

Cinquantatre anni, amalfitano, sposato e padre di una figlia, Gargano era arrivato a Bari nel gennaio 2017. Sempre in prima linea, aveva sviluppato una approfondita conoscenza del territorio barese e delle sue dinamiche criminali, conseguendo risultati importanti nella lotta alla criminalità, come l'ultimo blitz che ha fatto luce sulla faida interna ai clan baresi Strisciuglio e Mercante, e gli arresti per l'omicidio dell'anziana Anna Rosa Tarantino a Bitonto, solo per citarne due.

"E' una grande soddisfazione per me", commenta Gargano. Di certo un traguardo professionale importante per Gargano, raggiunto all'età di soli 53 anni. "Rimane - aggiunge - il dispiacere per non poter continuare a portare avanti il mio lavoro qui, con la Squadra mobile di Bari, in prima linea e a testa a bassa come sempre. Ma spero di poter tornare nuovamente a Bari in futuro". 

Il neo questore non conosce ancora la sua nuova destinazione, che verrà resa nota soltanto nei prossimi giorni, così come non è ancora noto il nome di chi prenderà il suo posto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL CURRICULUM - In servizio dal 1990, ha frequentato il corso quadriennale di formazione per Commissari presso l’Istituto Superiore di Polizia di Roma nonché il corso di perfezionamento in lingua francese presso l’Istituto Nazionale della Formazione della Polizia Nazionale francese di Clermont - Ferrand (F). Dopo aver ricoperto l’incarico di Vice Dirigente della Squadra Mobile e di Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Parma, ha diretto la Squadra Anticrimine del Commissariato di P.S. “Viareggio - Versilia” (LU) nonché la Squadra Mobile della Questura di Lucca. Torna in Puglia dopo l’esperienza alla direzione della Squadra Mobile e della Divisione Immigrazione della Questura di Lecce; l’ultimo incarico, prima di giungere a Bari, lo ha visto Dirigere la Squadra Mobile della Questura di Genova. Nel corso della carriera, ha conseguito numerosi encomi ed attestati di lode in relazione ai risultati ottenuti nel contrasto alla criminalità diffusa ed organizzata, anche di stampo mafioso. Il Dr. Gargano è stato docente di tecniche investigative, oltre che di nozioni di diritto e procedura penale, presso le Scuole Allievi Agenti della Polizia di Stato di Brescia, Reggio Emilia e Piacenza ed è docente presso la Scuola Internazionale di Alta Formazione del Dipartimento della Pubblica Sicurezza per la prevenzione ed il contrasto al crimine organizzato di Caserta. Presso la Scuola Superiore di Polizia di Roma è docente di tecniche d’indagine sulle principali tipologie criminali ai frequentatori dei corsi per Commissari della Polizia di Stato. Ha svolto incarichi di docenza di teoria e tecniche investigative in master universitari di secondo livello, in “Scienze di Polizia”, presso le Università degli Studi di Lecce e Genova; è stato relatore in convegni ed ha partecipato a work shop, in Italia e all’estero, in relazione alla tratta di esseri umani, al crimine organizzato ed alla violenza di genere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Regionali Puglia 2020, seggi aperti: corsa a otto per la presidenza

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento