menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Guardia di Finanza compie 242 anni, cerimonia nella caserma 'Macchi'

La celebrazione per l'anniversario della fondazione del corpo è stata anche l'occasione per tracciare un bilancio delle attività dei primi 5 mesi del 2016

Cerimonia, questa mattina, nella caserma “Giovanni Macchi” sul lungomare, per celebrare il 242° Anniversario di fondazione della Guardia di Finanza. Alla presenza delle massime Autorità civili e militari, i Finanzieri del Comando Provinciale e del Reparto Operativo Aeronavale alla sede hanno partecipato all’alzabandiera cantando l’inno nazionale sulle note scandite dalla Fanfara del Comando Scuole Aeronautica Militare e III^ Regione Aerea. Successivamente, sono state premiate otto pattuglie di militari di tutti i Comandi Provinciali pugliesi, che si sono distinti nei vari settori di servizio durante l’ultimo anno. Come ogni anno, la cerimonia è stata anche l'occasione per tracciare un bilancio del lavoro svolto nei primi 5 mesi del 2016. 

Per quanto riguarda l'attività investigativa, nei primi 5 mesi del 2016, i Reparti del Corpo pugliesi sono stati destinatari di 3.284 deleghe d’indagini dell’Autorità Giudiziaria ordinaria, 2.340 sono state le concluse. Il 7% delle indagini (pari a 219) ha interessato il settore dei reati tributari, altri 378 incarichi investigativi sono riferibili al settore della spesa pubblica. Altre 1.471 deleghe hanno riguardato delitti di riciclaggio, usura e contro il patrimonio, 88 condotte di contraffazione e 99 richieste di accertamento formulate dalla Corte dei Conti per ipotesi di danno erariale.

Contro l’evasione e le frodi fiscali, oltre alle indagini di polizia giudiziaria, sono state effettuate 770 verifiche e 1.930 controlli mirati, nei confronti di contribuenti preventivamente selezionati per l’esistenza di elementi indicativi di un forte rischio di evasione attraverso l’analisi delle banche dati, l’attività di intelligence e di controllo economico del territorio. Denunciati 332 soggetti indiziati di 389 reati fiscali, di cui il 24% riguarda gli illeciti più gravi di emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti (94 casi) ed il 49% le omesse o infedeli dichiarazioni (191).

Ingenti anche le disponibilità patrimoniali e finanziarie sequestrate per il recupero delle imposte evase nei riguardi di responsabili di frodi fiscali per circa 8 milioni di euro, mentre sono state avanzate nuove proposte di sequestro per oltre 74 milioni.

Nell'ambito delle attività di controllo sul territorio per il contrasto ai traffici illeciti, sono stati sequestrati dai reparti pugliesi 1.366 kg di hashish e marijuana, 27,4 kg di eroina e cocaina e circa 1 kg di altre sostanze stupefacenti, arrestando 52 narcotrafficanti. Sul fronte dello sfruttamento dell’immigrazione clandestina, sono stati arrestati 17 scafisti, di cui 4 minori. Intercettati, infine, carichi di sigarette di contrabbando nelle aree portuali per 410 tonnellate e sequestrati oli minerali sottratti al pagamento delle accise per 269  tonnellate.
 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento