Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

75 anni dalla scoperta delle Grotte, Castellana ricorda Franco Anelli

Il 23 gennaio del 1938 lo speleologo si calò dall'imbocco della cavità della Grave, scoprendo il complesso di cavità sotterranee oggi famoso in tutto il mondo

Le Grotte di Castellana 'compiono' 75 anni. O meglio, 75 anni sono trascorsi da quando lo speleologo Franco Anelli, calandosi dall'imbocco della cavità della Grave, diede inizio alla scoperta del complesso di cavità sotterranee di origine carsica tra i più affascinanti d'Italia.

Era il 23 gennaio 1938, e a 75 anni di distanza le Grotte di Castellana sono famose in tutto in mondo per la loro bellezza. Formatesi circa cento milioni di anni fa, le grotte si estendono nel sottosuolo per una lunghezza di circa tre chilometri. L'ingresso naturale è rappresentato da un'enorme voragine profonda una sessantina di metri denominata la grave, termine dialettale locale per indicare una grande voragine. Da qui è possibile raggiungere la famosa "grotta bianca", cuore del complesso carsico. Tutto il percorso è costituito da splendide concrezioni stalattitiche e stalagmitiche e da gallerie intercalate dall'aprirsi di improvviso di stupende caverne.

Per ricordare l'anniversario della scoperta delle Grotte, domani verranno celebrati due eventi pubblici. Alle ore 11, nella caverna della Grave, è prevista la celebrazione di una Messa commemorativa, al termine della quale il sindaco della città, prof. Francesco Tricase, deporrà una composizione floreale vicino al busto raffigurante il prof. Franco Anelli. Subito dopo gli speleologi del Gruppo Puglia Grotte daranno vita alla discesa commemorativa: per ricordare l'evento della scoperta gli speleologi si caleranno dall'imbocco della cavità della Grave, proprio come fece quel giorno il prof. Anelli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

75 anni dalla scoperta delle Grotte, Castellana ricorda Franco Anelli

BariToday è in caricamento