Cronaca Modugno

Un anno fa la strage della fabbrica 'Bruscella': Modugno ricorda le vittime dell'esplosione

Nella tragedia persero la vita due dei tre soci della ditta di fuochi pirotecnici, Michele e Vincenzo Bruscella, e altri otto operai. Questa sera, a Modugno, una messa solenne in memoria delle vittime

E' passato un anno, ma il ricordo di quel terribile 24 luglio 2015 resta intatto, vivo. Così come la volontà di non dimenticare i dieci uomini che quel giorno persero la vita nell'esplosione della fabbrica di fuochi d'artificio 'Bruscella Fireworks' di Modugno.

Nella tragedia morirono due dei tre soci della ditta, Vincenzo Bruscella e suo nipote Michele, e altri otto uomini: Vincenzo Armenise, Giuseppe Pellegrino, Vincenzo De Chirico, Michele Pellicani, Riccardo Postiglione, gli indiani Banga Harbaajan e Nigah Kumar, l’albanese Merja Samir.

Questa sera, alle 20, presso la chiesa matrice di Modugno, sarà celebrata una Messa in ricordo delle vittime. "E' trascorso un anno da quella strage - scrive sulla sua pagina Facebook il sindaco di Modugno, Nicola Magrone - il ricordo delle vittime, il dolore dei familiari, la commozione e la solidarietà della comunità sono sempre con noi".

Sulla strage della Bruscella è in corso un'inchiesta della magistratura barese, che indaga per disastro colposo e omicidio colposo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un anno fa la strage della fabbrica 'Bruscella': Modugno ricorda le vittime dell'esplosione

BariToday è in caricamento