menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anziana rapinata e violentata a Carbonara: tre condanne

A processo, per l'episodio avvenuto nell'agosto 2015, tre cittadini rumeni: sono stati condannati a pene comprese tra i 10 e i 4 anni di reclusione

Sono stati condannati a pene comprese tra i 10 e i 4 anni di reclusione i tre cittadini rumeni a processo per l'aggressione di una 70enne, avvenuta nell'agosto dello scorso anno a Carbonara. I tre, a processo con rito abbreviato, erano accusati di rapina aggravata, lesioni personali e violenza sessuale.

Il giudice ha disposto una condanna a 10 anni di reclusione per il 26enne Flavius Daniel Tara Lunga, il 40enne Ovidius Flavius Daniel Lacatus dovrà scontare una pena di 6 anni e 8 mesi, il 36enne Benone Lautaru è stato condannato alla pena di 4 anni di reclusione. Gli imputati dovranno inoltre risarcire la vittima per un importo da quantificare in sede civile.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia nel corso delle indagini, nella notte tra il 17 e il 18 agosto i tre, con i volti coperti da una calzamaglia, sarebbero entrati nell'abitazione della donna attraverso una finestra, aggredendola alle spalle mentre guardava la televisione. L'avrebbero picchiata, torturata con pistola elettrica, e immobilizzata, legandole mane e piedi. Il 26enne avrebbe poi violentato la donna. I tre sarebbero quindi fuggiti portando via un televisore,100 euro e alcuni oggetti, minacciando la donna affinché non denunciasse l'accaduto. Riuscita a liberarsi, l'anziana aveva poi chiesto aiuto ai vicini. Le indagini avevano subito portato al 26enne, fratello dell'ex badante del marito defunto della vittima, che aveva riconosciuto la sua voce. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento