Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Anziani rapinati e accoltellati a Gravina: denunciato parente 17enne

Il giovane sarebbe il 'mandante' dell'aggressione, per la quale è stato arrestato un 19enne albanese

Aveva bisogno di soldi per 'saldare' un debito: per questo avrebbe 'commissionato' la rapina in casa dei due anziani parenti, in modo da procurarsi quel denaro.

E' il retroscena, svelato oggi dagli investigatori, della rapina violenta avvenuta ieri mattina a Gravina. Ieri pomeriggio la polizia ha arrestato l'aggressore, un albanese di 19 anni, ma le indagini sono andate avanti per ricostruire in maniera più chiara l'accaduto. Così gli investigatori sono arrivati al 17enne, parente dei due anziani aggrediti, ora indagato a piede libero.

Sarebbe stato lui ad organizzare il colpo insieme al 19enne, per procurarsi i 75 euro dovuti come 'risarcimento' per il danneggiamento di un'auto.

In seguito all'aggressione i due anziani sono finiti in ospedale: Giuseppe Lucarelli, 85 anni, è ricoverato con un trauma maxillo facciale, sua moglie, Gina Pappalardi, 80 anni, è in prognosi riservata per gravi ematomi, contusione cerebrale e fratture costali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziani rapinati e accoltellati a Gravina: denunciato parente 17enne

BariToday è in caricamento