menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perseguitato e picchiato, anziano vittima di una baby gang a Carbonara

La vittima, un 70enne, ha però deciso di denunciare tutto alla polizia: per un 19enne è scattato il divieto di avvicinamento, le indagini continuano per chiudere il cerchio sugli altri componenti del 'branco'

Una serie continua di vessazioni, sfociate anche in un'aggressione a suon di pugni. Fino a quando la vittima, un 70enne, ha deciso di denunciare gli episodi messi in atto ai suoi danni da una baby gang. La vicenda, riportata oggi dalla Gazzetta del Mezzogiorno, in un articolo a firma di Giovanni Longo, arriva da Carbonara.

L'anziano - racconta l'articolo - per diversi mesi, da luglio a dicembre scorsi, sarebbe stato preso di mira da un gruppo di ragazzini, di cui farebbero parte anche minorenni: colpi al portone di casa, fino ad arrivare a scardinarlo, rifiuti lasciati dietro l'ingresso, ma anche violenze fisiche, come il lancio di bottiglie di vetro contro l'anziano, fino all'aggressione in cui, armati di bastoni, almeno in sei prendono a pugni il 70enne.

La vittima, sempre più spaventata, si barrica in casa, chiama la polizia quando la baby gang si fa viva ma puntualmente, all'arrivo degli agenti tutti si dileguano. Fino a quando - ricostruisce l'articolo sulla Gazzetta - l'anziano deciso di denunciare tutto al Commissariato Nuova Carrassi. Le indagini, coordinate dalla Procura, sono sfociate in un divieto di avvicinamento per un 19enne, considerato parte della baby gang. Gli accertamenti tuttavia vanno avanti per individuare il resto della banda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento