menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Apre la nuova materna "Macchie" a Palese. Decaro: "Una risposta ai sacrifici delle famiglie"

I lavori nella struttura furono completati a dicembre dello scorso anno. È stata costruita sullo scheletro della vecchia scuola materna demolita per la presenza di amianto

La scuola materna "Macchie" a Palese apre per la prima volta ai bambini le sue porte. Questa mattina si è tenuta la cerimonia ufficiale di inaugurazione della struttura, i cui lavori - costati 900mila euro - sono terminati tre mesi fa, a dicembre dello scorso anno. All'evento hanno partecipato il sindaco di Bari Antonio Decaro, il vicesindaco Vincenzo Brandi, l'assessore alle Politiche giovanili Paola Romano e il presidente del quinto Municipio Giovanni Moretti. La cerimonia ha visto anche la presenza di genitori, insegnanti e bambini del XXVII circolo didattico scuola primaria e la scuola dell'infanzia Duca D'Aosta, che hanno organizzato una "Festa della primavera"

Una struttura che i residenti di Palese attendevano da anni: la vecchia materna in via Macchie era stata demolita nel 2006 per la presenza di amianto. "In tutti questi anni - ha spiegato il sindaco Decaro - i ragazzi hanno dovuto frequentare la scuola di Palese con qualche sforzo e qualche sacrificio da parte delle famiglie. Vi assicuro che momenti come questo, in cui si può festeggiare con i più piccoli un evento così importante, sono i migliori per un sindaco. 

I lavori - La nuova scuola è stata ricostruita con dimensioni più ampie della precedente, che non era in grado di ospitare le attività ludico-didattiche. È stata quindi acquisita un’area libera vicina alla struttura,con circa 400 metri quadrati, che si sono aggiunti agli oltre 550 del suolo originale. Lo spazio destinato a ciascuna sezione si apre verso l’atrio centrale attraverso delle pareti scorrevoli, favorendo così attività alternative, allargate e scambi. All’esterno della scuola è presente anche un piccolo teatrino, oltre a spazi liberi che potranno ospitare dibattiti, rappresentazioni e lavori comuni.

“Oggi vi affidiamo questo luogo - ha spiegato l'assessore Paola Romano - un luogo di cura per questi splendidi bambini e per tutti quelli che nasceranno a Macchie. Prendersi cura di un territorio o di una scuola non significa solo realizzarli, arredarli ma anche e soprattutto, custodirli insieme a noi affinché diventino spazi di comunità per tutti i bambini e tutte le famiglie dei territorio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento