Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Inchiesta appalti, i fratelli De Gennaro restano ai domiciliari

Respinta dal gip la richiesta di revoca della misura cautelare per gli imprenditori Daniele e Gerardo De Gennaro, ai domiciliari dallo scorso 13 marzo per presunte irregolarità in alcune opere realizzate per il Comune di Bari

Il gip del tribunale di Bari Michele Parisi ha rigettato le richieste di revoca degli arresti domiciliari per i costruttori baresi Daniele e Gerardo Degennaro, per i due professionisti dipendenti di fatto del gruppo, Michele Corona e Raffaele Contessa, e per l'ex direttore dell'ufficio tecnico comunale, Vito Nitti.

A tre mesi dagli arresti legati allo scandalo sugli appalti al Comune di Bari per la realizzazione dei due parcheggi interrati di Piazza Cesare Battisti e Piazza Giulio Cesare e per il progetto del centro direzionale del quartiere San Paolo, i cinque indagati restano ai domiciliari. Cinquantuno, complessivamente, gli indagati nel fascicolo della magistratura barese, accusati, a vario titolo, di corruzione, falso materiale e ideologico, truffa, abuso d'ufficio, turbativa d'asta, appropriazione indebita e frode in pubbliche forniture.


(ANSA)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta appalti, i fratelli De Gennaro restano ai domiciliari

BariToday è in caricamento