Cronaca

Comune: appalti pulizie, Pasculli indagato per tentata concussione

Formalizzata l'accusa a carico dell'ex assessore ai Contratti, al quale il sindaco aveva revocato la nomina lo scorso 24 ottobre. Avrebbe tentato di pilotare l'appalto a favore di un imprenditore in cambio dell'assunzione di alcuni conoscenti

Emanuele Pasculli, ex assessore ai Contratti del Comune di Bari, è formalmente indagato dalla Procura per tentata concussione. Secondo gli inquirenti Pasculli avrebbe tentato di pilotare l'esito della gara d'appalto per il servizio di pulizie in Comune, favorendo un imprenditore in cambio dell'assunzione di alcunmi conoscenti.

In particolare, a pochi giorni dalla scadenza del vecchio contratto (affidato alla Romeo di Napoli e subappaltato ad una cooperativa di Carbonara), Pasculli avrebbe inviato un sms in cui assicurava al presidente della cooperativa che avrebbe ottenuto l'affidamento del servizio in proroga, chiedendo in cambio l'assunzione di alcuni suoi protetti.

Il tentativo però sarebbe poi fallito, perchè il sindaco Emiliano, dopo il coinvolgimento della ditta Romeo in un'inchiesta giudiziaria, avrebbe deciso di revocare l'appalto alla cooperativa. Lo stesso sindaco, lo scorso 24 ottobre, aveva deciso di revocare la nomina all'assessore Pasculli sopo una prima fuga di notizie sull'inchiesta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune: appalti pulizie, Pasculli indagato per tentata concussione

BariToday è in caricamento