menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto copertina: i defibrillatori. Foto nell'articolo: la proponente con il consigliere regionale Alfonso Pisicchio

Foto copertina: i defibrillatori. Foto nell'articolo: la proponente con il consigliere regionale Alfonso Pisicchio

Dai defibrillatori al comune 'Plastic free', passi in avanti a Conversano: arriva l'ok in Consiglio comunale

Approvati entrambi gli ordini del giorno presentati dalla consigliera Isanna Amatulli. Previste sette postazioni tra il comune e la frazione di Triggianello

Arrivano le postazioni con il defibrillatore a Conversano e si iniziano a porre le basi per trasformare anche la frazione Triggianello in 'plastic free'. È arrivato venerdì 14 giugno in Consiglio comunale l'ok alle proposte di Isanna Amatulli, eletta nella pubblica Assise con la lista 'Iniziativa democratica per la Puglia'.

Dove saranno posizionati i defibrillatori

Dopo l'approvazione dell'ordine del giorno all'unanimità - che fissava come tempistica massima l'estate 2019 - saranno posizionate le colonnine con i defibrillatori semiautomatici 'DAE' negli spazi esterni di sette strutture tra il comune nel Barese e la frazione di Triggianello: la Chiesa della Madonna della Pace in piazza Triggianello, il campo sportivo 'Peppino Lorusso', il Comando di polizia locale in via Palmiro Togliatti, la Stazione dei carabinieri in via Benedetto Croce, la Pro Loco in piazza Castello, il palasport 'San Giacomo' e il centro polifunzionale 'Il vivere insieme' di via Salerno.

"Sia la città che la frazione sono caratterizzate da una forte presenza di sportivi - ha ricordato la consigliera - che fanno attività all'area aperta, e da tanti turisti. La realizzazione del progetto sarebbe un segno di civiltà e coscienza civica, visto che le aree sono situtate in un territorio per cui il pronto intervento in caso di arresto cardiaco non garantisce tempistiche rapide e sicure. Non è infatti presente un adeguato punto di soccorso, né di un Punto di primo intervento".

isanna amatulli-2

Comune 'plastic free'

Durante l'assemblea di venerdì è stato approvato anche un secondo odg presentato dalla consigliera, che si allinea ai dettami ecologici già intrapresi da altri enti nella provincia: l'eliminazione della plastica. La proposta prevede la 'valutazione di un percorso etico - dichiara - e di rieducazione al rispetto e alla tutela dell'ambiente, che abbia come obiettivo unico l'eliminazione della plastica e che porti a mettere in atto un cronoprogramma per bandirne l'uso nella città di Conversano e nella frazione di Triggianello".

La deadline fissata in Assise è il 2020: la plastica monouso dovrebbe essere sostituita con materiali biodegradabili, così da rendere il comune barese totalmente 'plastic free'. Un percorso rivolto in particolare a grandi catene di distribuzione, bar, caffetterie, pub e gli altri esercizi commerciali attivi tra Conversano e Triggianello.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Emiliano contro il coprifuoco alle 22: "Non ha senso e penalizza il turismo". Sulla scuola "il problema è per i mezzi di trasporto"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento