Cronaca

Arcigay, tensioni al congresso. Salta l'elezione del nuovo presidente

Lavori sospesi e rinviati al 7 ottobre. A provocare lo scontro - che ha reso necessario l'intervento della Digos - la questione relativa ad alcune tessere ritenute non valide per il voto

Momenti di tensione ieri nel corso dell'assemblea che avrebbe dovuto concludersi con l'elezione del nuovo presidente dell'Arcigay di Bari. Il congresso, che si stava tenendo nella sede di via Zara (la stessa che ospita il circolo Pd di Madonnella), è stato interrotto e rinviato a causa di una rissa nata da una questione relativa alla mancata convalida di alcune tessere.

A scatenare la protesta alcuni iscritti, che si sono visti rifiutare il diritto di votare perchè le tessere - una cinquantina in tutto - sarebbero arrivate dopo la scadenza prevista dal regolamento e sarebbero state quindi ritenute non valide. Decisione che ha appunto provocato la protesta degli esclusi, che si è conclusa con l'intervento della Digos e una vetrata rotta.


Il congresso per l'elezione del nuovo presidente - la sfida è tra l'uscente Giuseppe Maffia e il nuovo candidato Graziano Andriani - è stato quindi sospeso e rinviato al 7 ottobre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arcigay, tensioni al congresso. Salta l'elezione del nuovo presidente

BariToday è in caricamento