Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Santo Spirito

Area archeologica di San Pietro, scavi e monumenti coperti da erbacce

L'importante sito della città vecchia, a due passi dal porto, necessita di manutenzione urgente. L'Area Metropolitana: " Ci stiamo prodigando per risolvere il tutto nel più breve tempo possibile, compatibilmente con la normativa vigente"

Le erbacce oramai ricoprono gran parte del sito, lasciando quasi intravedere i resti dell'antica chiesa bizantina. Sono sempre di più le segnalazioni sul degrado in cui versa l'area archeologica di San Pietro: un gioiello restituito al pubblico nella parte più preziosa e ricca di storia dell'intera città, a due passi dal terminal crociere. Un luogo ideale, fruibile anche assieme all'adiacente complesso del Bastione di Santa Scolastica, recentemente ristrutturato, in attesa (entro il 2015?) del piatto forte rappresentato dal Museo Archeologico.

Le immagini sono eloquenti: l'erba ha raggiunto un'altezza tale da coprire pavimenti e qualche struttura, a ipotizzare che la pulizia non venga effettuata da diversi mesi. Un vero peccato, anche perché l'area può contare su una presenza costante di visitatori: "L'afflusso è continuo nel weekend, ma anche in settimana, soprattutto da parte di baresi - spiega Paola Di Marzo, archeologa di Arta Aps, l'associazione che ha preso in gestione i servizi didattici e di biglietteria dell'area -. I crocieristi non hanno, purtroppo, molto tempo per visitarla". Non sono pochi, però, accorgersi dello stato di incuria in cui versano le strutture. L'associazione si è rivolta spesso all'Area Metropolitana che ha le competenze sulla manutenzione.

Il neo Ente, però, è prigioniero di lungaggini burocratiche, dovute proprio al riassetto dopo la soppressione della Provincia di Bari: "E' da febbraio - afferma la professoressa Clara Gelao, direttrice della Pinacoteca e dirigente metropolitano Patrimonio artistico e Pubblica istruzione - che segnalo la situazione agli uffici preposti. Ci stiamo prodigando per risolvere il tutto nel più breve tempo possibile, compatibilmente con la normativa vigente. Sono preoccupata in vista dell'estate, poiché con il sole e il caldo potrebbero aumentare i problemi", a discapito di un luogo importante e affascinante, vero scrigno della memoria storica di Bari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Area archeologica di San Pietro, scavi e monumenti coperti da erbacce

BariToday è in caricamento