Cronaca Rutigliano

Armato di coltello, aggredisce e deruba coetaneo: 25enne in manette

E' accaduto a Rutigliano: dopo aver colpito la vittima con uno schiaffo e alcuni calci, il giovane ha estratto il coltello, costringendo il malcapitato a consegnargli telefonino e portafogli

Sorpreso alle spalle, colpito con uno schiaffo in testa e alcuni calci, e poi costretto, sotto la minaccia di un coltello, a consegnare cellulare e portafogli al suo aggressore. E' accaduto l'altra sera a Rutigliano. Vittima della rapina, un 25enne albanese, aggredito e rapinato - come poi accertato dai carabinieri - da un connazionale della stessa età, finito in carcere con l'accusa di rapina aggravata e lesioni personali.

Il 25enne era stato avvicinato e sorpreso alle spalle mentre camminava in strada, quindi minacciato e rapinato del telefono cellulare e del portafogli, contenente 140 euro in contanti e documenti vari. 

Le indagini avviate dai militari dell’Arma, intervenuti sul posto, hanno permesso d’individuare e rintracciare in breve tempo il responsabile, nonché di recuperare l’intera refurtiva, poi restituita al legittimo proprietario e di sequestrare il coltello. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, l’aggressore è finito in carcere.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armato di coltello, aggredisce e deruba coetaneo: 25enne in manette

BariToday è in caricamento