Cronaca

Ritrovata l'arpa dell'artista di strada, Jakub Rizman: "Torno a suonare"

Due giorni fa il furto a Trani. Oggi l'annuncio del 25enne arpista slovacco: "Tornerò in Puglia perché questo spiacevole episodio poteva avvenire in qualsiasi altra parte del mondo. Grazie a tutti per la solidarietà"

L'arpista Jakub Rizman in via Sparano

Aveva incantato per alcuni giorni i passanti di via Sparano con le dolci note prodotte dalla sua arpa. Poi aveva deciso di continuare il  tour pugliese spostandosi verso Trani, dove intorno alle 16  di domenica scorsa alcuni malviventi gli hanno rubato lo strumento musicale per cui vive e con il quale da cinque anni gira l’Europa. Per il 25enne  musicista slovacco Jakub Rizman si è trattato di un vero e proprio incubo. Ma dopo due giorni di ricerche effettuate dai carabinieri, l'arpa è stata ritrovata e riconsegnata stamattina all'artista di strada. 

Jakub aveva lasciato la sua arpa incustodita per cinque minuti in piazza Plebiscito, voleva avvicinarsi al mare e godersi lo spettacolo prima d’iniziare a suonare. Ma al ritorno la tragica scoperta. Jakub ha subito sporto denuncia ai carabinieri, i quali si sono messi sulle tracce dei presunti responsabili del furto. Ha segnalato l’accaduto sulla sua pagina Facebook e il tam tam della rete ha prodotto una immediata reazione di sdegno da parte dei cittadini tranesi.

Stanotte  un messaggio sulla bacheca facebook di Rizman ha fatto ben sperare: “Gentili amici, ho probabilmente una buona notizia, domani ne saprò più, lo faro sapere presto, grazie mille per vostro aiuto”. Ma il tempo di attesa è stato più corto del previsto e proprio stamattina Jakub ha potuto riabbracciare la sua amata arpa. E' la quarta volta che il musicista arriva in Puglia, ospitato da alcuni suoi amici. Tanti i messaggi di solidarietà inviati a Jakub da cittadini tranesi indignati per quanto accaduto. "Starò in Puglia ancora una settimana poi andrò a Rimini - ci racconta per telefono - ma posso assicurare che tornerò perché credo che questo furto poteva avvenire in qualsiasi parte del mondo". "Ho ricevuto parecchi messaggi di affetto che mi hanno fatto capire quanto solidale e accogliente sia la vostra terra - continua -. Ora non vedo l'ora di tornare a suonare".  Di sicuro non vedono l'ora anche quei tanti passanti che nel frastuono generale hanno potuto accarezzare la magia della sua musica. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritrovata l'arpa dell'artista di strada, Jakub Rizman: "Torno a suonare"

BariToday è in caricamento