Cronaca

Arrestato con 5 grammi di cocaina, assolto figlio del boss: "Droga per uso personale"

Dopo la scarcerazione già disposta dal giudice in sede di convalida dell'arresto, la sentenza nel processo con rito abbreviato per il 19enne Ivan Caldarola

I 4,8 grammi di cocaina trovati dalla polizia in casa di Ivan Caldarola erano per uso personale. Il 19enne, arrestato e poi già scarcerato dopo poche ore, è stato assolto dal Tribunale di Bari perchè 'il fatto non è previsto dalla legge come reato'.

Nel processo con rito abbreviato, il difensore del giovane, Attilio Triggiani, ha sostenuto che oltre al modico quantitativo di cocaina in casa non erano stati trovati altri elementi che avvalorassero l'ipotesi dello spaccio, come la presenza di sostanza da taglio o bilancini, e che quindi la droga fosse per uso personale.

Arrestato sabato sera dai poliziotti che avevano trovato la droga nella sua abitazione, Ivan Caldarola era stato scarcerato giò in sede di convalida dell'arresto.

Il 19enne, figlio del boss Lorenzo Caldarola, considerato elemento di vertice degli Strisciuglio al Libertà, è incensurato anche se a suo carico ci sono due procedimenti per rapina aggravata e violenza sessuale, per fatti commessi quando era minorenne.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato con 5 grammi di cocaina, assolto figlio del boss: "Droga per uso personale"

BariToday è in caricamento