Accusati di concussione su appalti sanità: arrestati Angelo e Napoleone Cera

L'ex deputato, esponente di rilievo dell'Udc e suo figlio, il consigliere regionale del gruppo I Popolari sono stati bloccati dalla Guardia di Finanza a seguito di un provvedimento del gip di Foggia

L'onorevole Angelo Cera, già deputato ed esponente di rilievo dell'Udc e suo figlio Napoleone Cera, consigliere regionale pugliese del gruppo I Popolari sono stati arrestati dai finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Bari e della Compagnia di San Severo (Foggia) nel corso di un'esecuzione di un'ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari. I due sono entrambi accusati di concussione sugli appalti della Sanitàservice di Foggia.

L'ordinanza è stata emessa dal gip del capoluogo dauno. Una costola dell'inchiesta che coinvolge i Cera riguarda, per una vicenda diversa, quella in cui sono indagati il presidente della Giunta regionale Michele Emiliano e l'assessore regionale al Welfare, Salvatore Ruggeri su presunte irregolarità sulla nomina del Commissario dell'Azienda per i Servizi alla Persona 'Castriota e Corropoli' di Chieuti, in provincia di Foggia. 

Ulteriori particolari saranno resi noti nella mattinata, in una conferenza stampa nella Procura dauna.

Notizia in aggiornamento

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stop a palestre, cinema, teatri e piscine, ristoranti chiusi alle 18: il nuovo dpcm in arrivo già in serata?

  • Incidente mortale nella notte a Japigia: 20enne sbalzato dalla moto muore sul colpo

  • Le mani della criminalità organizzata sul settore agroalimentare in Puglia: 48 arresti

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

  • "Servono misure severe ovunque in Italia": anche Emiliano segue la 'via De Luca' e non esclude il lockdown

  • Si avvicina il lockdown 'morbido'? Ipotesi coprifuoco nazionale dalle 21 alle 5 per fermare la corsa del covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento