Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Appostati all'ufficio postale in attesa di derubare l'anziana vittima: arrestata banda di ladri baresi nel Tarantino

Gli episodi contestati sono tutti avvenuti a Martina Franca: i tre erano soliti seguire la vittima per poi derubarla degli averi dopo averla distratta

Finiscono in manette tre pluripregiudicati di origine baresi, al centro di un complesso sistema di truffe e danni agli anziani per lo più nei pressi di banche e uffici postali a Martina Franca. Come riportato dall'AdnKronos, due componenti della banda erano già stati individuati ed arrestati nel marzo scorso dagli agenti della Squadra Mobile del capoluogo jonico sempre per gli stessi reati, compiuti sia a Martina Franca sia nella provincia. Gli episodi contestati ed accertati dal personale del Commissariato risalgono allo scorso mese di luglio: i tre, già conosciuti alle forze dell'ordine, appostati all'uscita dell'Ufficio Postale, individuarono l'anziana vittima e, dopo averlo seguito fino alla sua auto, lo derubarono del borsello all'interno del quale custodiva il telefono cellulare, le chiavi di casa e circa 100 euro. Il loro modo di agire era ormai collaudato: individuate le vittime, i truffatori ne osservavano gli spostamenti e, non appena possibile, entravano in azione riuscendo spesso a sottrarre il denaro in loro possesso. Nell'ultimo caso accertato, la vittima era stata seguita dall'Ufficio Postale fino alla sua vettura parcheggiata poco distante. Poco prima che l'anziano salisse a bordo, uno dei tre lo aveva avvicinato con una scusa e, subito dopo, inscenando un malore, aveva dato il segnale  ai suoi complici  per derubarlo del portafoglio. Per due di loro, l'avviso di conclusione delle indagini è stato notificato nel carcere di Bari, mentre al terzo, nella sua abitazione, sempre nel capoluogo di regione, dove sta scontando gli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appostati all'ufficio postale in attesa di derubare l'anziana vittima: arrestata banda di ladri baresi nel Tarantino

BariToday è in caricamento