menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dal minorenne beccato con coltello e marijuana al 20enne con la scorta di 'droga della strada': scattano le denunce

Controlli della Polfer nell'area della stazione di Bari centrale. Fondamentale per fermare il minorenne, è stato il fiuto del cane 'Zlatan'. Oltre 3900 persone sono state fermate nell'ambito dell'operazione 'Stazioni sicure'

Girava in stazione con addosso un coltello a serramanico e marijuana, entrambi scoperti grazie al fiuto del cane Zlatan. È stato perciò denunciato un 16enne a Bari, durante uno dei controlli effettuati dalla Polfer di Puglia e Basilicata la scorsa settimana nell'ambito dell'operazione 'Stazioni sicure'. Accertamenti effettuati giovedì primo aprile che hanno portato in tutto a due arresti, sei indagati e  3.903 persone controllate. Nella stazione barese sono state fermate altre due persone anche il 2 aprile in due successivi controlli nel pomeriggio. Nel primo è stato identificato un cittadino straniero, che in un primo momento ha tentato di sottrarsi al controllo. Il 20enne, originario della Costa D'avorio, in attesa del rilascio di permesso di soggiorno, è stato trovato in possesso di 6 pasticche del farmaco Rivotril ("la nuova droga di strada" la definiscono gli agenti) e della somma di 2.760 euro,  di cui non sapeva dare contezza. La perquisizione è stata estesa anche all’abitazione del giovane, dove sono state rinvenute altre 18 pasticche di Rivotril e la somma di 6.460 euro. Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro, mentre l’uomo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per detenzione, ai fini di spaccio, di sostanza stupefacente, riciclaggio e false dichiarazioni su qualità personali. Sempre nel pomeriggio del 2 aprile, gli agenti del Reparto Operativo di Bari Centrale hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria un 37ennebarese, responsabile di minaccia a pubblico ufficiale e ricettazione di una bicicletta elettrica.

Nella giornata del 29 marzo, infine, nella stazione di Foggia, sono stati arrestati, dagli agenti della Sezione Polfer, due uomini, d’origine algerina, responsabili del furto di uno zaino a bordo di un treno intercity Roma-Bari ai danni d’un viaggiatore. La refurtiva è stata recuperata e  restituita al legittimo proprietario.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento