Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca

Scandalo tangenti al Comune di Modugno, oggi la nomina del commissario

Dopo gli arresti che hanno decapitato la giunta e le dimissioni del consiglio, la Prefettura ha inviato il commissario che guiderà il Comune fino alle elezioni. In settimana gli interrogatori di garanzia

Il sindaco di Modugno Domenico Gatti

All'indomani della bufera giudiziaria che ha travolto il Comune, a Modugno è il giorno della nomina del commissario prefettizio. Oggi, infatti, l'Ufficio territoriale del governo ha provveduto all'invio del suo emissario, il quale dovrà farsi carico di riprendere l'attività amministrativa e soprattutto preparare il Comune alle nuove elezioni.

IL NUOVO COMMISSARIO - L'incarico di assumere la guida del Comune è stato affidato al viceprefetto, Alfonso Magnatta con la collaborazione dei Sub Commissari, Viceprefetto Aggiunto Rachele Grandolfo, il Funzionario di Ragioneria Roberto Fortini e il Funzionario amministrativo Raffaella Vacca.

I 12 arrestati - tra cui il sindaco Mimmo Gatti e il suo predecessore Pino Rana - restano ai domiciliari in attesa degli interrogatori di garanzia davanti al gip Ambrogio Marrone, che dovrebbero essere fissati tra mercoledì e giovedì. Le accuse a carico degli arrestati sono pesanti: concussione e associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati contro la pubblica amministrazione e contro il patrimonio, nonché in materia edilizia. Secondo quanto emerso delle indagini, gli arrestati  avrebbero chiesto tangenti in cambio del rilascio di concessioni edilizie. L'inchiesta ha preso avvio dalla denuncia di un imprenditore, rimasto vittima di un'aggressione dopo aver deciso di non pagare più le mazzette. Ma il suo caso non sarebbe l'unico: altri imprenditori, ascoltati in questi mesi dalla Guardia di Finanza, avrebbero denunciato episodi simili.

Intanto venerdì sera, dopo aver approvato l'assestamento di bilancio, il consiglio comunale si è dimesso. Arresti a Modugno: si dimette Consiglio comunale 30 novembre 2012
"Gli atti giudiziari gravissimi - hanno spiegato in un documento i consiglieri dimissionari - impongono un'assunzione di responsabilità immediata e senza tentennamenti. Tanto la nostra presenza quanto le immediate dimissioni restano un atto di responsabilità verso la città".

Potrebbe interessarti: https://www.baritoday.it/cronaca/arresti-modugno-dimissioni-consiglio-comunale-30-novembre-2012.html
Leggi le altre notizie su: https://www.baritoday.it/ o seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/BariToday/211622545530190
"Con le nostre dimissioni immediate - si conclude nel documento del centrosinistra - riteniamo di mettere la città nelle migliori condizioni possibili per recuperare un clima di sana e serena convivenza civile e per guardare con speranza al proprio futuro".

(ultimo aggiornamento ore 12.45)

 

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandalo tangenti al Comune di Modugno, oggi la nomina del commissario

BariToday è in caricamento