menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il materiale trovato nell'involucro

Il materiale trovato nell'involucro

Involucro con telefonino e droga lanciato nel carcere di San Severo, scoperto 41enne barese: aveva tentato la fuga a piedi

Il responsabile era già conosciuto alle forze dell'ordine. Soddisfazione per l'esito dell'arresto da parte di Gennaro Ricci, segretario regionale per la Puglia del sindacato Cgil Polizia penitenziaria

Aveva tentato di infiltrare un telefonino e della droga nel carcere di San Severo, nel Foggiano, lanciandolo dall'esterno. L'autore del gesto, un 41enne barese già conosciuto dalle forze dell'ordine, è stato però notato dagli agenti di polizia penitenziaria in servizio nella struttura. Subito è partito l'inseguimento a piedi, che ha portato poco dopo al fermo del responsabile.

Soddisfazione per l'esito dell'arresto da parte di Gennaro Ricci, segretario regionale per la Puglia del sindacato Cgil Polizia penitenziaria: "A tutti loro va il nostro plauso ed il nostro apprezzamento per l’importante risultato ottenuto, sicuro frutto dell’intelligence d’élite della Penitenziare qual è il Nic - spiega  Spero e mi auguro che vengano tutti proposti per una ricompensa ministeriale: se la meritano perché, soprattuto per i colleghi di sansevero per la particolare collocazione del carcere nel tessuto cittadino, come denunciamo da tantissimi anni questi lanci dall’esterno verso l’interno del penitenziario sono frequenti ma la risposta è continua e rapida con più  sequestri effettuati dalla Polizia Penitenziaria". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento