Cronaca Libertà

"Rapinò una tabaccheria nel rione Libertà", 19enne tradito dagli sms all'amico

Il pregiudicato è stato arrestato ed è ritenuto responsabile anche di porto abusivo d'armi da fuoco. Il fatto risale a febbraio scorso

A portare la Polizia ad accusarlo sono stati alcuni sms - inviato ad un amico 16enne -, in cui il 19enne barese Domenico Abbaticchio si vantava di aver commesso la rapina ad una tabaccheria in via principe Amedeo, nel rione Libertà, compiuta lo scorso 17 febbraio. Ipotesi poi rafforzata dalla perquisizione effettuata dagli agenti nella casa del pregiudicato, in cui è stata ritrovata una pistola semiautomatica Beretta, che gli inquirente credono sia l'arma utilizzata per compiere il crimine.

Ieri il 19enne è stato arrestato, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal gip del Tribunale di Bari. Secondo la ricostruzione degli inquirenti il ragazzo - insieme ad un complice già identificato - era entrato armato e con il volto parzialmente coperto nel negozio, facendosi consegnare l'incasso di 60 euro dal proprietario. Prima di riuscire a scappare, il tabaccaio aveva ingaggiato una colluttazione con uno dei due malviventi, nel disperato tentativo di bloccarli. Il 16enne a cui furono inviati gli sms è stato invece segnalato alla Procura dei Minori per il reato di favoreggiamento personale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Rapinò una tabaccheria nel rione Libertà", 19enne tradito dagli sms all'amico

BariToday è in caricamento