Aveva provato a forzare il braccialetto elettronico alla caviglia: 20enne barese ai domiciliari trasferito in carcere

Ivan Caldarola era sottoposto alla misura di restrizione perché indagato per i reati di ricettazione e danneggiamento seguito da incendio. Il controllo dello strumento da parte dei poliziotti ha rilevato il tentativo di danneggiamento

Avrebbe provato a rimuovere il braccialetto elettronico impostogli dal giudice con gli arresti domiciliari, in quanto indagato per i reati di ricettazione e danneggiamento seguito da incendio. È finito così in carcere un 20enne barese, Ivan Caldarola, arrestato dai poliziotti della Squadra Volante, che hanno dato esecuzione alla misura della custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Bari.

L'episodio contestato risale al 7 novembre scorso: gli agenti si sono recati nell’abitazione dell’uomo per una segnalazione di manomissione del braccialetto elettronico ed hanno chiesto all’arrestato di mostrare il dispositivo elettronico. L’apparecchio, che apparentemente era regolarmente calzato all’altezza della caviglia, a seguito di un controllo più approfondito e nonostante l’uomo avesse riferito di non aver notato anomalie, non era regolarmente assicurato ed è risultato facilmente estraibili.

Il braccialetto elettronico è stato quindi acquisito dai poliziotti che lo hanno affidato alla ditta che ne gestisce manutenzione ed installazione. Il successivo controllo ha dimostrato che  il braccialetto elettronico era stato manomesso: gli agganci dell’apparato erano stati scollegati con la forza, facendo fuoriuscire le alette dall’apposita cassa in plastica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso un nuovo Dpcm già oggi? Per fermare il contagio covid in arrivo il coprifuoco alle 22

  • Tre 'mini zone rosse' a Bari vecchia, nell'Umbertino e a Poggiofranco: "No alla movida, controlli già da stasera"

  • Nuova stretta anticovid, entro domenica un altro Dpcm? Stop alle 22 per i ristoranti, no ai centri commerciali nel weekend

  • Fermare l'aumento dei contagi ed evitare il lockdown, oggi il nuovo dpcm: verso coprifuoco alle 22 e orari scaglionati per le scuole

  • 'Caffè' al banco vietato dalle 18 dopo il nuovo Dpcm, la prima multa a Bari è per un bar del centro

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento