Droga, armi non registrate e munizioni nascoste in casa: 29enne finisce in carcere

Marco Barone era ai domiciliari per gli stessi reati. Nella sua abitazione i poliziotti hanno ritrovato marijuana e un revolver privo di matricola

Droga e armi - ancora cariche - non registrate nascoste in casa. Finisce in carcere per i reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e detenzione illegale di arma comune da sparo clandestina e relativo munizionamento il 29enne barese Marco Barone, fermato sabato sera nel centro di Bari. 

Nell'ambito di alcuni servizi di controllo i 'falchi' della Squadra mobile hanno effettuato una perquisizione nell'abitazione del barese, già agli arresti domiciliari per gli stessi reati, sequestrando 35 involucri in cellophane trasparente contenenti in tutto oltre 45 grammi di marijuana e un revolver calibro 357 magnum di fabbricazione russa - privo di matricola - con ancora 6 proiettili nel tamburo. Il 29enne è al momento in carcere, in attesa di giudizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere in auto con la cocaina, sorpreso dai colleghi durante un controllo: arrestato

  • Rapina finisce nel sangue a Bari: vittima si rifiuta di consegnare il denaro, accoltellato alla gola e alle gambe

  • Maxi operazione dei carabinieri tra Bari e Altamura: 50 arresti tra capi clan e affiliati, scacco matto ai D'Abramo-Sforza

  • Sangue e lacrime sulle strade del Barese: vittime perlopiù giovanissime, per gli incidenti stradali si muore di più

  • Operazione antimafia nel Barese: 54 arresti e due anni di indagini, così è stato disarticolato il clan D'Abramo-Sforza

  • Isabella, la Monica Bellucci di Molfetta che ha rubato il cuore all'ex tronista Francesco Monte: "E' speciale perché è normale"

Torna su
BariToday è in caricamento