Ai domiciliari per aver picchiato la moglie, fugge per minacciarla: arrestato 40enne di Altamura

Il pregiudicato era stato fermato in flagranza di reato domenica scorsa. Una volta raggiunta l'abitazione della 36enne, le ha intimato con la forza di aprire il portone d'ingresso

Due episodi di violenza in meno di una settimana nei confronti della moglie. Finisce nuovamente agli arresti un uomo ad Altamura, fermato in flagranza di reato domenica scorsa, dopo la richiesta di aiuto della coniuge 36enne, che aveva denunciato di essere stata picchiata. L'uomo era stato posto agli arresti domiciliari, in attesa di processo.

Incurante della misura cautelare alla quale era sottoposto, è uscito dalla sua abitazione per raggiungere quella della donna. Ha quindi iniziato a colpire violentemente la porta di ingresso, minacciando di voler entrare, "sostenendo di dover prelevare degli effetti personali che non aveva ancora portato con sé all’atto del precedente suo arresto" spiegano i carabinieri.

È subito intervenuta una pattuglia del Nucleo Radiomobile, allertata dalla donna, scongiurando ulteriori conseguenze. Il 40enne è ora in carcere, in attesa di rispondere alle accuse di minacce ed evasione dagli arresti domiciliari davanti al giudice che convaliderà l’arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

Torna su
BariToday è in caricamento