Arrestato piromane seriale a Conversano. Incendia auto, scappa e nella fuga da film tenta di dar fuoco a un furgone

I carabinieri di Conversano hanno arrestato un 29enne. Sono in corso indagini per chiarire se l’uomo sia responsabile anche degli incendi del 21 maggio.

Con l'accusa di incendio doloso i carabinieri della stazione di Conversano hanno arrestato un 29enne per aver appiccato il fuoco ad alcune auto in sosta.

Da alcuni giorni i militari monitoravano il centro abitato di Conversano, dove, nella notte del 21 maggio scorso, ignoti avevano dato alle fiamme dapprima un autocarro parcheggiato sulla pubblica via, poi, alcune attrezzature agricole, stipate all’interno del cortile di un abitazione poco distante.

Verso la mezzanotte, quindi, i carabinieri hanno notato aggirarsi il pregiudicato, già denunciato nella notte precedente perché era stato trovato in possesso di vari attrezzi agricoli rubati dall’abitazione di una 30enne.

Giunto a ridosso del veicolo, estraeva dal proprio zaino una bottiglia di plastica piena di benzina e dava fuoco agli pneumatici del mezzo, dandosi immediatamente alla fuga. I militari, dopo aver spento le fiamme, lo rintracciavano poco dopo, mentre, nel tentativo di rallentare gli inseguitori, stava incendiando un furgone parcheggiato poco distante.

L’uomo è stato immediatamente bloccato. Nel corso della perquisizione personale sono stati ritrovati un’altra bottiglia piena di benzina, alcuni asciugamani e due accendini nello zaino. Nella sua abitazione sono stati recuperati altri dieci litri di benzina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al termine delle operazioni è stato arrestato e su disposizione della competente autorità giudiziaria è stato tradotto presso la casa circondariale di Bari. Sono in corso indagini per chiarire se l’uomo sia responsabile anche degli incendi del 21 maggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • "Se mi riprendi ti butto a mare": giornalista e operatore Rai aggrediti sul lungomare mentre filmavano gli assembramenti

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Superbonus al 110%, ristrutturare casa a costo zero: chi può richiedere la detrazione e quali lavori effettuare

  • Quattordici marittimi della Costa Crociere ricoverati per covid ad Acquaviva: "Tutti asintomatici"

  • Coronavirus, al via i test sierologici gratuiti per l'indagine nazionale: 27 i Comuni della provincia di Bari coinvolti

Torna su
BariToday è in caricamento