Cronaca

'Puglia mafia-style', Emiliano sull'articolo della Cnn: "Scritte cose inesatte"

Il presidente della Regione, questa mattina in visita nella base Onu di Brindisi per incontrare il segretario generale delle Nazioni Unite Guterres, ha replicato al reportage dell'emittente statunitense che aveva indicato la Puglia come una regione ad alto tasso criminale

"In questo momento non voglio distrurbare neanche la Cnn però sono state scritte una serie di cose inesatte. Sono certo che la prossima volta chiederanno al presidente che, tutto sommato, è stato un magistrato antimafia". Sono queste le parole, pronunciate durante una visita nella base Onu di Brindisi, con cui il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano respinge al mittente le analisi sulle infiltrazioni mafiose in Puglia riportate in un articolo della Cnn. 

Negli scorsi giorni, infatti, l'emittente statunitense, aveva pubblicato sul suo sito un articolo intitolato 'La violenza di tipo mafioso è in aumento nella stessa regione italiana dove i leader del G7 si incontreranno': nel testo sono analizzate le particolarità della Sacra Corona, paragonando la criminalità locale a mafia e 'ndragheta. Nel pezzo dei giornalisti americani non mancano riferimenti anche ai recenti omicidi commessi nella guerra fra i clan e i riferimenti ad alcuni allarme bomba a Bari". 

"Se c'è una regione che a un certo punto si è inventata prima il sindaco di Bari e poi il presidente della Regione tra i magistrati della Direzione Distrettuale Antimafia, un significato ci sarà - ha ribadito Emiliano nelle dichiarazioni raccolte da BrindisiReport - Vi ricordo che i magistrati italiani sono i più professionali in questa materia".

L'articolo, nei giorni scorsi, aveva già suscitato la risposta stizzita del ministro Crosetto. "Una vergogna cui giustamente i pugliesi, imprenditori e lavoratori, si stanno ribellando - ha dichiarato il ministro - Un racconto falso ed inaccettabile al quale dobbiamo ribellarci tutti. Non so chi ne abbia la titolarità ma penso che dovremmo adire ad un giudice americano e chiedere conto alla Cnn per questa diffamazione internazionale".

Il governatore regionale Emiliano si è recato nella base Onu di Brindisi per incontrare il segretario generale delle Nazioni Unite, António Manuel de Oliveira Guterres. "Sono molto felice oggi di ricevere il segretario generale Guterres perché ho compreso, sia pure senza conoscerlo, la sua sofferenza - ha dichiarato Emiliano - Con grande dedizione e umilità infinità, che probabilmente deriva anche dalla sua cultura latina, sta cercando in tutti i modi di conciliare posizioni che sembrano lontanissime oggi. Noi vogliamo incoraggiarlo, gli vogliamo bene e lo stimiamo. Tutte le sofferenze che sta sopportando assieme a tutti i suoi collaboratori sono l'unica speranza"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Puglia mafia-style', Emiliano sull'articolo della Cnn: "Scritte cose inesatte"
BariToday è in caricamento