Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Artrite reumatoide, informazione e diagnosi precoce per sconfiggerla

In Puglia circa 20mila i pazienti affetti da questa patologia, che spesso però non viene riconosciuta. Il 25 giugno al Policlinico una giornata di screening gratuito. L'iniziativa presentata oggi

Costruire una rete continuativa e istituzionalizzata tra medici di medicina generale e reumatologi, capace di indirizzare in maniera rapida ed efficace il paziente con artrite reumatoide presso lo specialista reumatologo di riferimento; rafforzare il piano di prevenzione regionale per favorire la diagnosi precoce e intervenire precocemente nell’evoluzione della malattia; confermare la collaborazione tra Istituzioni locali e strutture ospedaliere, a tutela e beneficio delle persone che ogni giorno convivono con questa patologia cronica, circa 1 persona su 200 in regione.

Sono questi i temi al centro del progetto “Il Paziente al Centro”: un’iniziativa promossa da APMAR - Associazione Persone con Malattie Reumatiche, in collaborazione con il Policlinico di Bari e il suo Dipartimento di Reumatologia, Centro di eccellenza nazionale nel trattamento dell’Artrite Reumatoide,  per favorire l’informazione su una patologia ancora troppo spesso sottovalutata.

Nonostante colpisca, secondo le stime, le articolazioni di oltre 20 milioni di persone nel mondo, di circa 300 mila italiani e oltre 20 mila pugliesi, e pur essendo una delle malattie autoimmuni più diffuse (8 volte più frequente della sclerosi multipla, ad esempio), l’artrite reumatoide è spesso confusa con patologie meno gravi, come l’artrosi. Il suo impatto sulla vita dei pazienti è invece fortissimo: entro i primi due anni il 10% sviluppa un’invalidità grave, meno del 50% mantiene un’attività lavorativa o svolge le normali attività a 10 anni dall’esordio, e oggi l’artrite reumatoide è una delle malattie reumatiche più invalidanti con cui combattono classe medica e pazienti. Eppure in Italia la diagnosi è ancora troppo lenta.

In questo contesto, la Reumatologia di Bari rappresenta un punto di riferimento importante per l’intera regione e per numerose realtà in Italia, grazie alla professionalità e all’impegno dei medici e degli operatori sanitari che in esso vi lavorano e alla proattività con cui Associazione pazienti e Istituzioni locali si prodigano per i pazienti. Per questo motivo l’APMAR ha voluto premiare l’impegno dell’Assessore alle Politiche della Salute della Regione Puglia, Ettore Attolini, e  del Direttore AReS Puglia, Francesco Bux, per la costante e forte attenzione nei confronti delle persone con patologie reumatiche.

“L’artrite reumatoide è una patologia cronica che interessa le piccole e le grandi articolazioni. Può comparire a ogni età, tuttavia si presenta generalmente tra i 35 e i 50 anni e colpisce soprattutto  le donne, che rappresentano circa il 75% dei pazienti. Eppure è ancora oggi poco conosciuta ed è spesso confusa con altre malattie reumatiche meno gravi. La causa scatenante della malattia è ignota: si tratta con ogni probabilità di una concomitanza di fattori. La predisposizione genetica riveste un certo ruolo e determina una risposta immunitaria che è però condizionata dagli agenti ambientali”, spiega il Prof. Giovanni Lapadula, Direttore dell’ Unità Operativa di Reumatologia Universitaria di Bari.

Il ritardo della diagnosi e conseguentemente dell’inizio del trattamento giusto per i pazienti può però avere pesanti ripercussioni sulla qualità di vita di chi è colpito dalla malattia. Ed è proprio per favorire una tempestiva diagnosi che parte integrante del progetto “Il Paziente al Centro” sarà  l’ “Open Day” del 25 giugno, ovvero una giornata di screening gratuito organizzato dal Policlinico di Bari presso l’Unità Operativa di Reumatologia. In quella giornata, tra le 10 e le 13 e tra le 15 e le 18, si effettueranno (previo parere medico) gli esami gratuiti di ecografia e capillaroscopia, semplicemente prenotando il proprio turno attraverso il numero verde dell’APMAR: 800984712. Il centralino sarà attivo dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12, e le visite saranno effettuate secondo l’ordine di arrivo.

 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artrite reumatoide, informazione e diagnosi precoce per sconfiggerla

BariToday è in caricamento