menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un asilo nido a Carbonara: pronto il progetto, 670mila euro per i lavori

Sarà l'ottava struttura della città e potrà ospitare 45 bambini da 0 a tre anni. Sorgerà nel plesso 'Montessori', in via Vittorio Veneto. L'assessora alle Politiche giovanili Romano: "Abbiamo dato risposta alle esigenze espresse dai residenti del IV Municipio"

Anche Carbonara avrà un asilo nido. La nuova struttura, l'ottava della città, sorgerà in via Vittorio Veneto, all'interno del plesso 'Montessori'. Il progetto preliminare è già stato approvato, e prevede lavori per 670mila euro per la ristrutturazione del piano rialzato dell'edificio, che si estende su 510 metri quadri interamente utilizzabili, e del piano seminterrato.

Il primo sarà articolato in “area bambini”, zona destinata alle fasce “lattanti”, “semidivezzi” e “divezzi” (con spazi adeguati per il riposo dei piccoli) e cucina con relativi servizi, spogliatoi e lavanderia; il secondo sarà destinato alla palestra e a locali ad uso deposito. All’esterno, saranno realizzate spazi attrezzati a verde dotati di un’area ludica. 45 in tutto i bambini, da zero a tre anni, che il nuovo asilo potrà accogliere. Per il momento, dal Comune non sono stati specificati per l'avvio degli interventi.

“Sin dall’inizio del mio incarico - ha commentato l’assessore alle Politiche educative e giovanili Paola Romano, che ha lavorato al progetto d’intesa con l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso - ho cercato di capire quali servizi per i più piccoli esistessero e, quindi, quali fossero le esigenze maggiormente avvertite dai residenti. Ci siamo resi conto che, in particolare nel 4° Municipio, non vi è alcuna struttura dedicata ai servizi per i bambini dagli zero ai tre anni e, d’accordo con il presidente Acquaviva e i consiglieri municipali, abbiamo deciso di intervenire proprio in questa area della città. Peraltro procederemo con la ristrutturazione di un edificio che già esiste in modo da velocizzare i lavori e consegnare quanto prima il nuovo asilo nido ai residenti di un territorio che allo stato attuale risulta fortemente penalizzato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento