menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bimbo scappa dall'asilo e torna a casa da solo

L'episodio questa mattina nella scuola materna comunale 'Principessa Iolanda': il piccolo, senza che nessuno lo notasse, si è allontanato dall'istituto, raggiungendo a piedi da solo la sua abitazione, distante circa otto isolati

Si è allontanato dall'asilo, approfittando probabilmente di un portone lasciato aperto, e, senza che nessuno si accorgesse di nulla, si è incamminato a piedi, tornando a casa, distante circa otto isolati dalla scuola.

Protagonista dell'episodio, avvenuto questa mattina nella scuola materna comunale 'Principessa Iolanda' di Bari, un bimbo di soli cinque anni. La notizia è stata diffusa dal portale 'Cittàdeibimbi.it', giornale online che si occupa di temi legati ad infanzia, scuole e famiglie, ed è stata poi ripresa dai siti di altri quotidiani locali.

Il piccolo, uscito dalla classe per andare in bagno, si sarebbe accorto del portone aperto e si sarebbe quindi allontanato, senza essere notato. Soltanto quando era arrivato nei pressi della sua abitazione, nella città vecchia, il bimbo è stato notato da una signora che, vedendolo spaesato, lo ha riportato dai genitori. Il padre del bambino, dopo essersi recato a scuola per chiedere spiegazioni sull'accaduto, avrebbe poi denunciato l'accaduto alla polizia.

L'episodio è avvenuto proprio nel plesso in cui, domenica scorsa, ha votato il neo governatore Michele Emiliano, e in cui pare che questa mattina fossero in corso le operazioni di smontaggio del seggio.

“Sono fatti che non devono accadere, occorre fare subito chiarezza", ha commentato l'assessore alle Politiche Educative e Giovanili del Comune di Bari, Paola Romano, contattata dalla redazione di Cittàdeibimbi.it', assicurabdo che verrà avviata un'istruttoria per fare chiarezza sulle responsabilità dell'episodio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento