Cronaca

Sanità: la Asl attiva il servizio "Recall prenotazioni"

Il servizio attivato dalla Asl di Bari riguarderà le prenotazioni effettuate tramite CUP e servirà a razionalizzare i tempi d'attesa per le prestazioni sanitarie, rendendo disponibili per altri pazienti le visite annullate o rinviate

Ridurre i tempi di attesa per le prestazioni sanitarie e ottimizzare l'utilizzo dei posti disponibili: è questo l'obiettivo del servizio "Recall prenotazioni" attivato in questi giorni dall'Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Bari.
Attraverso questo servizio, realizzato da Exprivia tramite il Contact Center della controllata Svimservice, ai pazienti che hanno prenotato visite o esami specialistici tramite CUP verrà chiesta una conferma telefonica della prestazione prenotata 48 ore prima della visita. In questo modo, in caso di revoca o rinvio dell'appuntamento, i posti resisi disponibili potranno essere subito assegnati ad altri pazienti in lista d'attesa.

Per i primi sei mesi di sperimentazione il servizio riguarderà le prestazioni "critiche", visite specialistiche e prestazioni strumentali, individuate dal Piano Nazionale per il Contenimento dei Tempi di Attesa. Nella fase iniziale sono previsti circa 20.000 contatti al mese. "La nostra Asl è la prima in Puglia ad attivare questo servizio in maniera strutturata, cioè a ciclo completo - ha spiegato Nicola Pansini, direttore generale dell'Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Bari - e questo rappresenta per noi un fattore importante, anche se non decisivo, nella risoluzione delle problematiche legate alle liste d'attesa"
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità: la Asl attiva il servizio "Recall prenotazioni"

BariToday è in caricamento