Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Niente trasporto per i pazienti dializzati, l'Asl sospende il servizio

Dal prossimo 16 dicembre il servizio di trasporto pressi i centri cura per i pazienti sottoposti a dialisi, offerto gratuitamente dalla Asl, sarà sospeso. La denuncia di Giuseppe Ruta, esponente del PD

La Asl di Bari sospende il servizio di trasporto presso i centri di cura dei pazienti sottoposti a dialisi. Dal 16 dicembre, infatti, la Asl ha deciso di non rinnovare la convenzione con le diverse associazioni che si occupavano di offrire gratuitamente il servizio.

A denunciare l'interruzione del servizio, che riguarderà all'incirca 1.000 pazienti baresi, è Giuseppe Ruta del Partito Democratico. "Come dirigente del Pd cittadino e come familiare di un utente dializzato - spiega Ruta all'Ansa - mi sento impotente e umiliato davanti a tanta cecità di chi non comprende il dolore di chi soffre; cecità davanti ai bisogni di un cittadino che vede il proprio diritto alla cura calpestato da una politica che dovrebbe aiutarli".

"Dal 16 dicembre - chiede Ruta - circa mille pazienti con patologie serie, molti dei quali costretti su sedia a rotelle, da chi dovranno farsi accompagnare a fare la dialisi, da taxi, autobus o familiari costretti a stipulare convenzioni con privati, anticipando somme che non sappiamo se e quando la Asl Bari rimborserà?. E chi non può permetterselo, come farà?". "Già sei mesi fa - ricorda Ruta - si era creato questo problema e l'allora dirigente Pansini promise un nuovo bando di convenzione con le associazioni ma, dopo poche settimane, si dimise e il suo successore, scelto direttamente dal governatore Vendola, ha pensato bene di continuare su quella scellerata scelta".

"Mi rendo conto - rileva Ruta - che i bisogni cui un politico deve rispondere sono molteplici e tutti non meno importanti di altri, ma vi sono delle priorità che hanno bisogno di attenzione immediata, definitiva e seria". "Forse - conclude il dirigente del Pd Bari - coloro che hanno deciso di non rinnovare le convenzioni con tali associazioni, non sono mai stati nei centri di emodialisi, e non hanno mai visto in quali condizioni gli emodializzati tornano a casa, dopo quattro ore di trattamento".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente trasporto per i pazienti dializzati, l'Asl sospende il servizio

BariToday è in caricamento