Manifestanti assaliti da attivisti di Casapound, il racconto dell'europarlamentare barese Forenza: "Come nei tempi bui"

La deputata europea di Potere al Popolo ha ricostruito l'assalto di ieri nel quartiere Libertà: "E' evidente che c'è ancora bisogno di manifestare contro il razzismo"

Eleonora Forenza durante la manifestazione di ieri

"Credo che sia inaudita un'aggressione di una squadra fascista in pieno centro a Bari, un fatto che riporta questa città e questo Paese ai tempi più bui e credo che sia inammissibile, intollerabile. Eravamo in piazza per manifestare contro il razzismo e il fascismo ed è evidente che ci sarà ancora bisogno di manifestare". Eleonora Forenza, europarlamentare barese di Potere al Popolo ha raccontato così l'episodio di violenza avvenuto ieri sera nel quartiere Libertà, al termine della manifestazione antifascista organizzata dalla rete 'Mai con Salvini', partita da piazza Umberto, alla quale hanno preso parte circa 300 manifestanti. L'assalto ha provocato due feriti tra i manifestanti.

Le indagini della Questura: identificati 30 militanti di Casapound

"Ci stavamo allontanando - spiega Forenza - quando procedendo lungo via Crisanzio una ragazza di colore ci ha detto che aveva paura a tornare a casa perché davanti alla sede di Casapound c'erano decine di persone. Era con la sua bambina e abbiamo deciso di restare con lei e, in ogni caso, di proseguire su quella via cercando di evitare di passare davanti alla sede. Abbiamo però incrociato il gruppo - continua l'europarlamentare - e siamo stati aggrediti con tirapugni, catene, spranghe e altri arnesi. Io non sono rimasta ferita ma ho sangue addosso. Con me c'erano Claudio Riccio (già candidato alle scorse elezioni politiche con Leu, ndr), il mio assistente parlamentare, Antonio, rimasto ferito, e altri tre ragazzi nostri amici, uno dei quali medico che ha prestato i primi soccorsi".

La manifestazione: in 300 sfilano dal Murattiano al quartiere Libertà

Forenza è attualmente in ospedale, nella clinica Mater Dei, dove è stato assistito uno dei due feriti, il suo assistente parlamentare Antonio Perillo, colpito alla testa. L'eurodeputata sarebbe dovuta partire domani per Roma: "Resteremo a Bari - dice - e formalizzeremo la denuncia per questa aggressione fascista. Denunceremo quanto accaduto politicamente e per le vie giudiziarie"

Potrebbe interessarti

  • Abitano tra le vostre lenzuola, lo sapevate? Sono gli acari della polvere

  • Come pulire il vetro del forno: i consigli per eliminare lo sporco ostinato

  • Puntura di medusa: cosa fare e...cosa non fare

  • Piscine all'aperto a Bari e dintorni: quali e dove sono

I più letti della settimana

  • Moto prende fuoco dopo l'impatto con un'auto: giovane centauro muore sulla Statale 16

  • Schianto sulla ex provinciale 54 vicino al Nuovo San Paolo: auto sul guardrail, un morto

  • Assalto armato a furgone portavalori sull'A14, scoperto il covo della banda: refurtiva recuperata, due arresti

  • Morto dopo scontro auto-moto sulla statale 16, sui social il dolore per Fabio: "Eri speciale, ora sei il nostro angelo"

  • Schianto in Tangenziale, almeno un ferito: auto si ribalta, coinvolto pulmino. Traffico in tilt e rallentamenti

  • "Mio figlio pestato in spiaggia", l'appello di un papà sui social: "Chi sa qualcosa ci aiuti"

Torna su
BariToday è in caricamento