Cronaca

Assaltarono furgone portavalori a Cerignola: arrestati tre pregiudicati

Il colpo lo scorso 6 dicembre nei pressi del casello autostradale. Fermati tre pregiudicati: avrebbero fatto parte del commando composto da almeno 10 persone armate di kalashnikov che assaltò il mezzo, fuggendo con un bottino di 2 milioni di euro

Foto di repertorio

Avrebbero fatto parte del commando armato che lo scorso 6 dicembre assaltò un furgone portavalori nei pressi del casello autostradale di Cerignola, mettendo a segno un colpo del valore di due milioni di euro.

Con questa accusa la  Polizia di Stato di Foggia ha eseguito questa mattina i fermi a carico di tre pregiudicati baresi: Angelo e Michele Falco, di 52 e 32 anni, e Pierpaolo Perez, di 45 anni.

IL COLPO - L’assalto era stato realizzato da un commando di almeno dieci persone armate di kalashnikov. I malviventi avevano bloccato l’autostrada con dei tir dati alle fiamme, avevano esploso numerosi colpi d’arma da fuoco all’indirizzo delle guardie giurate, squarciando il furgone con un lancia termica. Poi erano fuggiti incendiando altre autovetture e percorrendo l’autostrada contromano.

VIDEO: L'ASSALTO E IL MOMENTO DELL'ARRESTO

LE INDAGINI - Secondo gli investigatori, i tre farebbero parte di una organizzazione criminale composta da soggetti pregiudicati di origine foggiana e barese, sospettati di essere gli autori di altri assalti ai danni di furgoni portavalori commessi con analoghe modalità nelle province di Bari, Lecce, Foggia e Matera. Nel corso dell'operazione odierna sono state eseguite anche 15 perquisizioni a carico di altri soggetti emersi dalle indagini e ritenuti appartenenti al medesimo gruppo malavitoso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assaltarono furgone portavalori a Cerignola: arrestati tre pregiudicati

BariToday è in caricamento