Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Stalking e lesioni alla borsista della Scuola di diritto, Francesco Bellomo assolto a Piacenza

Oltre all'ex consigliere di Stato, il gup ha assolto anche l'ex pm di Rovigo, Davide Nalin. Si tratta del primo processo penale che va a sentenza per i due magistrati

Assolto dal Tribunale di Piacenza l'ex giudice del Consiglio di Stato Francesco Bellomo, nell'ambito del processo relativo a una studentessa della scuola 'Diritto e Scienza' che, secondo l'accusa, sarebbe stata insultata, minacciata e sottoposta a interrogatori sulla vita sessuale. Il gup del Tribunale ha assolto anche l'ex pm di Rovigo, Davide Nalin, per l'accusa di lesioni volontarie ("Il fatto non sussiste) e ha dichiarato non procedibile l'accusa di stalking visto che la querela era stata ritirata. Il pm Emilio Pisante e il procuratore Grazia Pradella avevano chiesto tre anni e quattro mesi per Bellomo, un anno e quattro mesi per Nalin.

Si tratta del primo processo penale che va a sentenza per i due magistrati. Bellomo e Nalin sono difesi dal professor Vittorio Manes e dall'avvocato Beniamino Migliucci. Il gup piacentino, al termine del giudizio in abbreviato, iniziato a luglio 2018 e che ha vissuto una serie di rinvii e ha visto disporre una perizia tecnica sulla giovane che aveva fatto la denuncia, si è dunque concluso con una doppia assoluzione. La borsista aveva ritirato la querela a settembre 2018, dopo una conciliazione tra le parti. A Bari Bellomo e Nalin sono stati rinviati a giudizio per maltrattamenti nei confronti di borsiste, con processo al via il 3 dicembre. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stalking e lesioni alla borsista della Scuola di diritto, Francesco Bellomo assolto a Piacenza

BariToday è in caricamento